rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Cronaca Susegana

Avrebbe picchiato e violentato la proprietaria di una centro benessere, nei guai 28enne

L'uomo, un pakistano che sarebbe residente in provincia di Viterbo, è accusato di aver stuprato e malmenato una donna cinese di 50 anni

Lo avevano identificato grazie alle riprese delle telecamere di video sorveglianza, poste al di fuori dell'esercizio commerciale, oltre al contributo fondamentale di un testimone. Così era finito in manette accusato della violenza sessuale che sarebbe stata subita, il 5 aprile del 2022, dalla proprietaria di un centro massaggi di Susegana. Oggi, 19 gennaio, è iniziato il processo contro il presunto responsabile: si tratta di un cittadino pakistano, che risulta privo di una dimora nella Marca ma che sarebbe domiciliato a Tarquinia, in provincia di Viterbo.

L'uomo, secondo le indagini della Procura di Treviso, avrebbe dapprima, il 13 marzo, tentato di violentare la donna, una cinese di 50 anni, picchiandola e provocandole un trauma al volto e a una gamba. Nell'occasione lo stupro non sarebbe stato però portato a termine perchè la vittima, approfittando di un momento di distrazione dell'assalitore, sarebbe riuscita a darsi alla fuga. 

Una ventina di giorni dopo si sarebbe ripresentato al centro benesse; sarebbe entrato da una porta nel retro del locale che era rimasta aperta e l'avrebbe stuprata, scaraventandola su un lettino. Poi l'avrebbe gettata a terra, colpita con dei pugni, afferrandole il collo con la mani e sbattendole ripetutamente la testa contro il pavimento. A quel punto gli avrebbe sfilato gli slip e l'avrebbe violentata. Nel corso del secondo episodio la donna avrebbe anche riportato un trauma cranico. Il processo, aperto oggi, è stato aggiornato al prossimo 30 marzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avrebbe picchiato e violentato la proprietaria di una centro benessere, nei guai 28enne

TrevisoToday è in caricamento