Un evento e un comitato per salvare il Parco Monumentale di Villa Margherita

Il primo evento degli Alberi Urlanti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Sabato 10 settembre alle 17.00 l'auditorium delle scuole Stefanini accoglie "Il Sussurro degli Alberi Urlanti".

Un evento che ospita tecnici e filosofi del verde per un incontro tutto dedicato agli alberi.

L'idea dell'incontro, gratuito e aperto al pubblico, è stata promossa dal Comitato Spontaneo degli Alberi Urlanti che si è costituito ai primi di luglio per fermare l'abbattimento dei circa 200 alberi all'interno del Parco Monumentale della città, deciso e già in fase attuativa per effetto del progetto Comunale denominato "Recupero e valorizzazione del parco di Villa Manfrin-Margherita". Bisogna specificare che queste piante, come si legge nei documenti, non sono da abbattere per motivi di sicurezza ma principalmente "per esigenze di progetto". Per questo motivo da una parte si è cercato di dialogare con l'Amministrazione per verificare la possibilità di ridurre questi abbattimenti, dall'altra si vuole portare contenuti di discussione qualitativi e sensibilizzare verso una maggiore consapevolezza ambientale e civile.

Il Comitato degli Alberi Urlanti ha già ottenuto l'appoggio di più di 3.000 trevigiani e tante sono le associazioni e organizzazioni che stanno supportando le sue attività. Per avere maggiori informazioni sull'evento e su tutte le altre iniziative del Comitato è possibile consultare la loro pagina Facebook (Comitato degli Alberi Urlanti - Treviso).

La serata è stata concepita senza intenti polemici, ed ha l'obiettivo di fornire alla cittadinanza degli strumenti culturali per farsi un opinione sul rapporto tra natura e città, tra spazi verdi e aree abitative e in generale sulla opportunità di modificare radicalmente un parco monumentale che è l'unico vero polmone verde della città e il solo spazio fresco e ricco d'ombra dove le famiglie in estate possono trascorrere il loro tempo libero.

La serata inizierà alle 17,00 con una introduzione danzata: un estratto dallo spettacolo "Quando sento gli alberi cantare" performance ideata e diretta da Silvia bugno e Domenico Santonicola.

Segue incontro con Tiziano Fratus, poeta, scrittore e giornalista ma soprattutto cercatore di alberi.

Ha visitato, studiato, riscoperto il patrimonio arboreo italiano, le storie ad esso legate, e lo racconta nei molti incontri in giro per l'Italia e nei suo libri.

Avremo poi il contributo del biologo Leonardo Filesi , Professore di Botanica ambientale ed applicata all'Università IUAV di Venezia, il suo intervento sarà "Spazi verdi da vivere, le piante giuste al posto giusto".

Chiude gli interventi il Dott. Claudio Corazzin, agronomo sul "Valore di sottrazione delle piante".

Questo vuole essere il primo di una serie di incontri dedicati al verde, in preparazione un secondo incontro sulla Storia di Villa Manfrin e del suo parco.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento