rotate-mobile
Cronaca Centro / Riviera Santa Margherita

Tabaccaio si taglia le vene in negozio a Treviso, salvato dalla commessa

Tragedia sfiorata in Riviera Santa Margherita a Treviso. Un tabaccaio di 57 anni, Cesare Roma, residente a Meolo, ha cercato di suicidarsi tagliandosi le vene in negozio. A trovarlo e salvarlo la sua dipendente

E' stato salvato per un soffio Cesare Roma, 57 anni, tabaccaio che mercoledì pomeriggio ha tentato di farla finita nel suo negozio.

Lo ha trovato, in un lago di sangue, la sua dipendente, al ritorno dalla pausa pranzo.

Cesare Roma residente a Meolo, si era chiuso nel suo negozio di Riviera Santa Margherita, nel cuore del centro storico di Treviso. Preso un coltellino, lo ha affondato nei polsi. Quando è tornata ad aprire la tabaccheria, alle 15.30, la commessa ha trovato l'uomo in fin di vita e ha chiesto aiuto.

Sul posto si è precipitata l'ambulanza del Suem 118, che ha trasportato il 57enne all'ospedale Ca' Foncello, dove si trova ricoverato in prognosi riservata nel reparto di neurochirurgia.

L'uomo non avrebbe lasciato messaggi o lettere che motivassero il suo gesto disperato e, per il momento, non è nelle condizioni di dare spiegazioni.

I carabinieri, che indagano sull'episodio, ipotizzano che alla base della decisione del tabaccaio ci siano motivi di natura economica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tabaccaio si taglia le vene in negozio a Treviso, salvato dalla commessa

TrevisoToday è in caricamento