menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tablet gratis ai consiglieri, a Villorba scoppia la polemica

Il Comune: "Il consigliere Ivano Breda chiede un tablet per i consiglieri per leggere i documenti". Il sindaco risponde con un categorico no

VILLORBA «Chiedere che l’Amministrazione comunale regali a ciascun consigliere un tablet o - ancor peggio - un computer perchè possa leggere i propri documenti è quanto di più disdicevole si possa sentire di questi tempi». Il sindaco di Villorba risponde con un categorico no alla richiesta che - scrive il Comune in una nota - avrebbe presentato nel corso dell’ultimo consiglio comunale  l’esponente della minoranza Ivano Breda. Si legge nella nota che Breda "aveva chiesto che i consiglieri a cui viene richiesto di ricevere i documenti via posta elettronica fossero dotati di un supporto telematico che li mettesse nelle condizioni di poter ricevere questi documenti". 

«Non intendiamo in alcun modo spendere i soldi dei cittadini perchè un consigliere possa vedersi regalare un “supporto telematico” dal Comune - hanno tuonato all’unisono il sindaco Serena e l’assessore al Bilancio, Silvia Barbisan - . Nel 2015 è doveroso che ognuno si metta nelle condizioni richieste dalla società, incluso un computer, per svolgere il proprio compito, altrimenti, se ne stia a casa». «Una simile richiesta è un autentico insulto ai villorbesi, specie a coloro che quotidianamente risparmiano del denaro per poter dare ai propri figli gli strumenti tecnologici oramai necessari per studiare ed entrare nel mercato del lavoro», hanno detto ancora i due rappresentanti della Giunta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento