Cronaca

Riorganizzazione in Comune, a Treviso tagliato un dirigente

Manildo: "Verso una struttura comunale più efficiente e funzionale agli obiettivi dell'amministrazione". Il risparmio sulle casse comunali è di 75mila euro

Il municipio di Treviso

TREVISO Una riorganizzazione sperimentale, in vista di una revisione generale della struttura ad agosto 2016. La giunta di Treviso, guidata dal sindaco Giovanni Manildo, taglia un dirigente, facendo risparmiare alle casse comunali circa 75mila euro che potranno essere utilizzati per rispondere alle esigenze dei cittadini. “A fronte di 8 milioni di tagli di trasferimenti statali e spazi di patto sempre più stretti, liberare risorse è sempre una buona notizia – spiega il primo cittadino -. Certo, se la Regione come previsto dalla legge avesse indicato entro il 31 marzo i nuovi criteri che i Comuni devono rispettare nelle assunzioni sarebbe stato tutto più semplice e le opportunità di scelta più ampie. Il rischio, mancando la norma, era di lasciare un settore strategico come il sociale scoperto per troppo tempo. Da qui la scelta di avviare la sperimentazione che ha anche lo scopo di studiare una struttura comunale più efficiente e funzionale agli obiettivi dell’amministrazione”. 

Il sociale, scoperto dopo il pensionamento di un dirigente, verrà affidato a un responsabile che seguirà anche la scuola e la cultura, la polizia locale invece verrà gestita unitamente ad attività produttive e sportello unico. La scelta, condivisa con la maggioranza, muove comunque dall’esigenza di dare risposte più veloci e immediate a problematiche che sono trasversali a diversi settori.  “Così facendo creiamo delle connessioni più forti tra scuola, politiche sociali e cultura – sottolinea l’assessore al personale - La nuova denominazione sportello unico e polizia locale prefigura anche in questo campo un allargamento del ruolo di coordinamento che Treviso può svolgere per il territorio circostante. Un nuovo impegno dell’amministrazione, oltre alla Sua (stazione unica appaltante) già assegnata agli Affari Istituzionali, nell’ottica della Grande Treviso”.  La riorganizzazione prevede infine l’assegnazione dell’Urp al settore Affari istituzionali e del servizio statistica al settore delle risorse umane e servizi informatici.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riorganizzazione in Comune, a Treviso tagliato un dirigente

TrevisoToday è in caricamento