Cronaca

Tassa di soggiorno anche a Vittorio Veneto dal primo gennaio

Il consiglio comunale con deliberazione del 23 dicembre scorso ha introdotto l'imposta per le strutture alberghiere ed extra alberghiere

VITTORIO VENETO Anche il Comune di Vittorio Veneto introduce la tassa di soggiorno. A partire dal 1 gennaio, infatti, tutti coloro che soggiornano nelle strutture ricettive alberghiere ed extra alberghiere della città saranno chiamati a versare l’imposta come da deliberazione del consiglio comunale del 23 dicembre scorso.

LE TARIFFE Si va da un minimo di uno a un massimo di due euro. Un euro per gli esercizi extra alberghieri e gli agriturismi; 1,20 per gli alberghi a una stella; 1,40 per i due stelle; 1,60 per i tre stelle; 1,80 per i quattro stelle e 2 euro per i cinque stelle. L’imposta è applicata fino a un massimo di cinque pernottamenti consecutivi per persona. Fino a cinque, quindi, si pagherà il singolo pernottamento, da sei in su si paga solo per cinque. Il pagamento della tassa viene effettuato al termine del soggiorno direttamente alla struttura. Recentemente anche Oderzo aveva adottato l’imposta, anche in questo caso a partire dal 1 gennaio 2015. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassa di soggiorno anche a Vittorio Veneto dal primo gennaio

TrevisoToday è in caricamento