menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una foto dal Taste di Londra

Una foto dal Taste di Londra

"Taste of London": il Prosecco Doc trevigiano raddoppia i consensi

La crescita nell'export del vino della Marca nel Regno Unito nel 2014 è stato del 65%, nettamente superiore al 57% fatto registrare nel 2013

TREVISO Termina domenica, nell’elegante scenario di Regents’ Park, l’edizione 2015 del “Taste of London”, il più importante appuntamento britannico di food & beverage che conferma il crescente interesse di questo mercato per il Prosecco DOC.

“I numeri registrati nel corso del Taste of London 2015 - sostiene il Presidente del Consorzio Prosecco DOC Stefano Zanette – confermano il trend estremamente positivo che la nostra denominazione continua a registrare nel Regno Unito. Nelle sole prime due giornate sono stati serviti oltre 1500 assaggi, il doppio dello scorso anno nello stesso periodo. Va detto che le degustazioni richiedono una prenotazione e vengono effettuate a pagamento, ciò nonostante è stato necessario un ulteriore approvvigionamento per poter soddisfare tutte le richieste in lista d’attesa. Ricordiamo che se nel 2013 il Prosecco aveva registrato una crescita del 56,9%, nel 2104 la forbice si è allargata fino al 65%. A significare che ogni 4 bottiglie dei circa 200 milioni che ha varcato i confini per soddisfare l’export, una si è recata nel Regno Unito".

Consolidando un format già rodato, che prevede laddove possibile la partecipazione consortile del Prosecco Doc con altri partner istituzionali, questa edizione di Taste of London ha visto il matrimonio tra le bollicine più vendute del mondo e, altro colosso tra le denominazioni italiane, il Consorzio di tutela del Grana Padano DOP; unione che ha potenziato la presenza dei singoli valorizzando al meglio l’eccellenza del Made in Italy. Taste of London nel 2015 è cresciuta ancora: sono migliaia i visitatori -  il 70% giovani tra i 25 e i 44 anni -  dei quali oltre metà donne, che si sono accreditati; oltre 100 professionisti tra chef e sommelier che si sono impegnati in un susseguirsi non-stop di presentazioni, dimostrazioni, show cooking e tavole rotonde, in rappresentanza di oltre 20 Paesi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento