menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Teatro Comunale (Foto di Daniele Montagner)

Il Teatro Comunale (Foto di Daniele Montagner)

Teatri Eden e Comunale: annunciato il nuovo programma della stagione 2016/17

Il teatro di via Monterumici se dedicherà principalmente al jazz, mentre il De Monaco avrà sul palco la prosa, la danza e diversi concerti per tutti i gusti

TREVISO Teatri e Umanesimo Latino S.p.A. hanno comunicato in queste ore la nuova stagione che si svolgerà al Teatro Comunale Mario Del Monaco e al Teatro Eden da ottobre 2016 ad aprile 2017.

Come lo scorso anno saranno quattro i titoli d'opera in programma: Norma, capolavoro assoluto di Vincenzo Bellini (14, 16, 18 ottobre), che vedrà in scena i vincitori del XLVI Concorso Internazionale per Cantanti Toti Dal Monte, diretti da Sergio Alapont, per la regia di Alessandro Londei; Aura, un’opera comica del compositore milanese Luca Mosca, scritta su commissione di Teatri e Umanesimo Latino SpA, che andrà in scena in prima esecuzione assoluta il 17 (anteprima aperta al pubblico) e il 18 novembre con la compagnia di canto e l’orchestra del Conservatorio di Venezia, dirette da Giovanni Mancuso; Il campanello e Il giovedì grasso, due divertenti operine di Gaetano Donizetti (16 e 18, 19 dicembre), interpretate anch’esse dai giovani cantanti del Conservatorio di Venezia oltre che dal basso buffo Filippo Morace e dirette da Franco Trinca sul podio dell’Orchestra del Consorzio tra i Conservatori del Veneto; l’ultima opera in cartellone sarà Il ratto dal serraglio di Mozart (27, 29, 31 gennaio) che vedrà Robert Driver alla regia e Francesco Ommassini alla direzione dell’Orchestra Filarmonia Veneta.

Il programma dei concerti include due orchestre prestigiose, la Mahler Chamber Orchestra che, dopo lo straordinario concerto beethoveniano dello scorso anno, ritornerà nel nostro Teatro con la pianista Mitsuko Uchida (21 febbraio), e la Chamber Orchestra of Europe che si esibirà due volte, l’1 dicembre col pianista Piotr Anderszewski, diretta da Vladimir Jurowski, e il 5 aprile con il pianista e direttore András Schiff. Un altro gradito ritorno, dopo parecchi anni, sarà quello di Grigory Sokolov, tra i massimi pianisti del nostro tempo (2 novembre); l’1 marzo sarà la volta di un eccellente ensemble italiano, l’Accademia Bizantina, diretta da Ottavio Dantone, con un programma interamente dedicato a Johann Sebastian Bach. Anche durante questa stagione uno spazio sarà dedicato ai giovani vincitori di concorsi internazionali, nella fattispecie, il Quartetto Akilone, vincitore al Concorso di Bordeaux ((21 novembre) e il pianista coreano Seong-Jin Cho, Primo Premio al Concorso Chopin di Varsavia (16 marzo); il 6 febbraio Alessandro Carbonare, primo clarinetto dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e concertista di fama internazionale, in trio con Perla Cormani e Luca Cipriano, proporrà un originale programma per clarinetti e corni di bassetto con musiche da Mozart a Poulenc a Beethoven, fino al jazz di Chick Corea e alla musica klezmer. Infine, il 19 aprile, la stagione concertistica si concluderà con The Swingles, celeberrimo gruppo di voci “a cappella”, attivo sulla scena internazionale da oltre 50 anni e vincitore di cinque Grammy Awards.

Come nella scorsa stagione saranno cinque gli appuntamenti con la danza; per ricordare i 400 anni dalla morte di William Shakespeare, lo Junior Balletto di Toscana porterà in scena, Romeo e Giulietta, il più celebre capolavoro del genio di Stratford-upon-Avon (8 novembre); la Compagnia di Michele Merola sarà protagonista di due capolavori della storia del balletto: La sagra della primavera di Stravinskij e il Bolero di Ravel (18 febbraio); il 10 marzo si esibirà la compagnia statunitense Parsons Dance Company, su coreografie del suo eclettico fondatore, David Parsons, creatore di una danza carica di energia e positività, con effetti magici e teatrali, creativi e divertenti. Un altro appuntamento imperdibile della stagione sarà quello con i Momix, il 30 marzo, che si esibiranno in una spettacolare raccolta delle più suggestive e significative coreografie di Moses Pendleton. La stagione di danza si chiuderà il 22 aprile con Dolores Hotel, una storia danzata dedicata al tango, ideata e diretta e coreografata da Laura Pulin e interpretata dalla Compagnia Tango Brujo.

La stagione di prosa si apre con Il berretto a sonagli di Luigi Pirandello, diretto e interpretato da Sebastiano Lo Monaco (28, 29, 30 ottobre), prosegue con Nudi e crudi del drammaturgo inglese Alan Bennett, con Maria Amelia Monti, Paolo Calabresi, per la regia di Serena Sinigaglia (4, 5, 6 novembre); Calendar Girls (25, 26, 27 novembre) testo teatrale scritto da Tim Firth, tratto dall'omonimo film, vedrà in scena otto attori tra i quali, Angela Finocchiaro, Laura Curino, Ariella Reggio e Titino Carrara, diretti da Cristina Pezzoli; Giampiero Ingrassia e Giulia Ottonello saranno tra gli interpreti del celebre musical Cabaret di Joe Masteroff, proposto dalla Compagnia della Rancia, diretta da  Saverio Marconi (2, 3, 4 dicembre); a febbraio (3, 4, 5) sarà la volta di Luca Zingaretti, protagonista e regista di The Pride di Alexi Kaye Campbell, un testo enigmatico che esplora temi come il destino, l’amore, la fedeltà, il perdono, ponendo la grande questione della nostra identità e delle scelte che determinano il nostro io più profondo. Sempre a febbraio (24, 25, 26) andrà in scena Una giornata particolare il capolavoro cinematografico di Ettore Scola e Ruggero Maccari, adattato alla scena e interpretato da Giulio Scarpati e Valeria Solarino, per la regia di Nora Venturini; la stagione prosegue con una nuova, inedita versione della più rappresentata delle commedie goldoniane, Il servitore di due padroni di Carlo Goldoni, adattata e diretta da Giorgio Sangati per il Teatro Stabile del Veneto (3, 4, 5 marzo); Glauco Mauri e Roberto Sturno tornano dopo qualche anno al Teatro Comunale con il mito di Edipo, eroe dal destino inesorabile e simbolico: dirette rispettivamente da Andrea Baracco e Glauco Mauri, andranno in scena le due tragedie di Sofocle Edipo Re e Edipo a Colono.

Cambio totale di registro a fine marzo e inizio aprile con la nuova performance dei Momix, proposta, oltre che nel cartellone della danza, anche in quello della prosa (31 marzo, 1, 2 aprile, con una recita pomeridiana supplementare, fuori abbonamento, sabato 1 aprile), per dare modo a più persone di godere di questo splendido spettacolo al limite fra l’acrobatico e l’illusionista. Infine, il 7, 8, 9 aprile, Umberto Orsini, Massimo Popolizio, Alvia Reale, diretti dallo stesso Popolizio, saranno gli interpreti de Il prezzo una commedia di Arthur Miller, scritta nel 1968, che fotografa con spietata lucidità e amara compassione le conseguenze della devastante crisi economica avvenuta negli Stati Uniti nel '29.

Al jazz sono dedicati quattro appuntamenti che si terranno, come di consueto al Teatro Eden: il primo, giovedì 10 novembre, vedrà esibirsi il Trio di Pablo Held, una delle formazioni più significative e dinamiche nel panorama attuale del jazz europeo. Venerdì 13 gennaio si terrà il tributo al padre della Bossa Nova, Antonio Carlos Jobim, con il duo formato da Barbara Casini alla voce e Alessandro Lanzoni al pianoforte; il Trio di Johnny O’Neal, jazzman statunitense che ha catalizzato l'attenzione degli appassionati negli ultimi tempi, sarà in scena martedì 14 febbraio; il quarto concerto (giovedì 9 marzo) vedrà interpreti Javier Girotto ai sassofoni e Vince Abbracciante alla fisarmonica, un duo che crea nuovi ponti tra il jazz, il folclore, il tango, l’improvvisazione libera e la scrittura neoclassica.

Come ormai è consuetudine da molti anni, i concerti e gli spettacoli di danza al Teatro Comunale saranno preceduti da conferenze di presentazione al Ridotto, tenute da esperti in materia, cui di volta in volta parteciperanno gli interpreti, secondo disponibilità. Gli incontri introduttivi all’opera si svolgeranno quest’anno il giorno della prima recita alle ore 19.00, sempre al Ridotto. La prosa sarà presentata come al solito nella sala grande del Teatro nei sabato di spettacolo alle ore 18.00 (non più alle 17.00 come nelle passate stagioni). Agli incontri interverrà la compagnia introdotta da un relatore. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento