menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mom, telecamere all'interno degli autobus contro episodi di violenza

L'azienda doterà i mezzi di un sistema di sorveglianza. Deliberato anche l'acquisto di cinque nuovi autobus a metano entro il 2015

TREVISO — Telecamere all’interno degli autobus. Mom (Mobilità di Marca) doterà i mezzi di un sistema di sorveglianza alla luce dei recenti fatti di cronaca che hanno visto coinvolti diversi autisti. Attualmente gli autobus Mom dotati di videosorveglianza a bordo sono meno di una decina e proprio in uno di questi si è verificato un recente episodio di aggressione ai danni di un conducente. L’impegno per la sicurezza dei viaggiatori da parte dell’azienda continua. Nel mese di gennaio, inoltre, dopo l’installazione di telecamere anche all’autostazione di via Lungo Sile Mattei di Treviso, si concretizzerà l’accordo con l’Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo per la presenza di volontari a bordo dei mezzi e nelle autostazioni.

Nel corso dell’ultimo consiglio di amministrazione l’azienda ha inoltre deliberato l’indizione di una gara per la fornitura di cinque nuovi autobus urbani alimentati a metano. Un investimento di oltre un milione di euro, parzialmente finanziato dal fondo PAR FSC Veneto 2007-2013. La Regione Veneto ha infatti assegnato all’azienda unica per il trasporto pubblico locale della provincia di Treviso uno stanziamento di 695.307 euro. Tale somma consentirà di finanziare il 60% del costo d’acquisto (fino ad un massimo di 160 mila euro per mezzo).  “La quota restante del 40% è a carico di MOM – spiega il presidente Giulio Sartor -. Cerchiamo di dare il nostro significativo contributo all’abbattimento dell’inquinamento da polveri sottili in città, investendo risorse a favore dell’ambiente e della salute”. Il bando per la gara di fornitura è in fase di pubblicazione mentre l’aggiudicazione, così come imposto dalla Delibera di Giunta Regionale, dovrà giungere ad affidamento definitivo entro Marzo 2015. Attualmente sono 56 i bus impegnati nel servizio urbano di Treviso. In due anni MOM-Mobilità di Marca è stata in grado di rinnovare quasi un quarto del parco macchine cittadino. Sono stati appena immatricolati, infatti, gli ultimi due bus Euro 6 (facenti parte di un lotto di 8 mezzi di nuova generazione messi su strada tra 2013 e 2014). Bus che garantiscono non solo elevati standard  sotto il profilo dell’inquinamento, ma anche il massimo livello di comfort per i passeggeri, rappresentando un biglietto da visita importante per la città. “Con questi nuovi bus, che arriveranno su strada entro il 2015, i mezzi a metano circolanti in città – aggiunge il presidente Sartor – passeranno da 27 a 32, raggiungendo quasi la quota del 60%. Con i nuovi acquisti l’età media del parco macchine cittadino scenderà di quasi un anno (da 7 a 6 anni di media), confermando per MOM una delle flotte più green d’Italia in ambito urbano”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento