menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gestori di un bar bloccano il rapinatore e lo fanno arrestare

Un operaio di Motta di Livenza è entrato in azione martedì dopo la mezzanotte. I gestori asiatici lo hanno fatto ammanettare

MOTTA DI LIVENZA - Lo hanno fermato, non si sono fatti spaventare e lo hanno fatto finire in manette. Una coppia di baristi asiatici poco dopo la mezzanotte di martedì ha sventato una rapina all'interno del locale da loro gestito, facendo addirittura finire nei guai l'autore del colpo, un operaio incensurato di 55 anni, residente a Motta di Livenza. 

Il rapinatore, poco dopo la mezzanotte, è entrato nel locale con il volto coperto da un passamontagna. Non c'era nessun cliente all'interno, si è avvicinato al bancone e ha puntato dritto al registratore di cassa. Ad attenderlo c'era una barista, contro la quale ha puntato un taglierino, minacciandola e intimandole di consegnargli l'incasso. Ma la malcapitata non si è lasciata spaventare e ha reagito, cogliendo di sorpresa il ladro. 

Lo ha aggredito, finchè è stata aiutata dal marito, intervenuto dopo aver sentito le grida. Nel frattempo i gestori sono riusciti a lanciare l'allarme al 112. I carabinieri, una volta raggiunto il locale, hanno tratto in arresto l'operaio con l'accusa di tentata rapina. Si tratta di un trevigiano incensurato, che mai aveva avuto a che fare con le forze dell'ordine. Attualmente si trova rinchiuso nel carcere di Santa Bona. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento