Cronaca

Anziano in balia di un rapinatore dentro casa finisce all'ospedale

Paura domenica notte per una coppia di Paese e il figlio. La vittima, 73 anni, è stata presa per il collo da un bandito. Il complice è fuggito

PAESE Era l’una e mezza del mattino e lui stava dormendo in compagnia della moglie. E’ stato svegliato di soprassalto da alcuni rumori, anche piuttosto violenti, che provenivano dalla porta di casa. D’istinto si è precipitato a controllare, scendendo le scale, e si è ritrovato di fronte due uomini, uno dei quali lo ha preso per il collo e gli ha scagliato una sedia di plastica in testa. Sono stati minuti di terrore quelli vissuti nella notte tra sabato e domenica da un 73enne di Paese, dalla moglie e dal figlio. Grazie a quest’ultimo, che ha chiamato i carabinieri, uno dei due banditi è finito in manette.

La stessa persona che, mentre teneva il pensionato per il collo, gli ha intimato di consegnargli tutto il denaro che aveva. Le urla dell'anziano hanno fatto sì che si svegliasse il figlio il quale, dopo aver lanciato l’allarme al 112, è sceso ad aiutare il padre. Mentre uno dei rapinatori è fuggito, il figlio è riuscito a bloccare il secondo fino all’arrivo dei militari.
Nel momento in cui sono intervenuti i carabinieri, il rapinatore, risultato anche ubriaco,  ha dato in escandescenza aggredendo anche loro a calci. Solo dopo averlo ammanettato e portato in caserma all'interno delle camere di
sicurezza, l’uomo si è calmato. Si tratta di A.S., 38 anni, marocchino, clandestino in Italia dal 2014 e con precedenti per reati contro il patrimonio.

L’uomo, in passato, aveva frequentato la coppia di anziani per alcuni piccoli lavori. Ora si trova ristretto in carcere e dovrà rispondere di tentata rapina aggravata, lesioni, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Il 73enne è stato medicato al pronto soccorso di Treviso e ne avrà per una settimana a causa di una ferita alla testa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano in balia di un rapinatore dentro casa finisce all'ospedale

TrevisoToday è in caricamento