Cronaca

Tentano un furto in un bar, ma dentro c'era ancora il proprietario

Un romeno di 28 anni residente a Pordenone è stato arrestato lunedì notte mentre attendeva il complice in auto fuori da un locale a Monastier

MONASTIER — Insieme ad un complice ha tentato un furto in un bar ma non si è reso conto che all’interno c’era ancora il proprietario. Una volta accortosi della presenza del ladro, il titolare dell’esercizio ha allertato il 112 che ha mandato una pattuglia sul posto. E uno dei banditi, un romeno incensurato di 28 anni residente in provincia di Pordenone, è finito in manette e dovrà rispondere di tentato furto.

Il fatto è accaduto lunedì notte intorno alle 4 in via Papa Giovanni XXIII a Monastier, all’interno di un locale. Mentre il 28enne attendeva in auto, il complice ha fatto in tempo a scassinare la porta d’ingresso e a dirigersi verso le slot machines. Fondamentale l’immediata chiamata ai carabinieri da parte del titolare. I militari, una volta arrivati, sono riusciti a fermare il 28enne che si trovava all’interno di una macchina parcheggiata, nella quale sono stati rinvenuti diversi arnesi da scasso compatibili con i segni lasciati sull’accesso del locale. Il secondo uomo che ha tentato il furto, invece, è riuscito a darsi alla fuga attraverso le campagne circostanti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentano un furto in un bar, ma dentro c'era ancora il proprietario

TrevisoToday è in caricamento