Cercano di forzare un camper in autostrada: nei guai tre giovani ladri

E' successo venerdì pomeriggio nell'area di servizio di Cessalto. In carcere è finito un 27enne, mentre una 30enne e un 16enne sono stati denunciati

Nel pomeriggio di venerdì agenti della polizia stradale di Udine, di Palmanova, di Trieste e di Gorizia, con l'aiuto di alcune pattuglie di San Donà di Piave, nell'ambito di una attività predisposta dal Compartimento di polizia stradale per il Friuli-Venezia Giulia per prevenire e contrastare l'attività di gruppi criminali dediti ai furti presso le aree di servizio dell'autostrada A4 e A23, hanno tratto in arresto il 27enne H.L., italiano di etnia sinti, e denunciato in stato di libertà la sua convivente P.C. di 30 anni, oltre il 16enne S.D., per tentato furto aggravato in concorso. 

I soggetti, presumibilmente in trasferta nella provincia di Treviso, giunti nei pressi dell'area di servizio di Calstorta Nord a Cessalto con un proprio autoveicolo, una volta preso di mira un camper svizzero posteggiato nelle loro vicinanze hanno aspettato che i proprietari si allontanassero per poi cercare di aprirlo. I loro movimenti sospetti hanno però attirato le attenzioni dei passanti che hanno subito avvertito i proprietari di quanto stava accadendo. A quel punto il trio ha tentato la fuga ma alcuni agenti, presenti in quel momento nell'area, li hanno subito fermati prima che potessero immettersi sulla strada. A conclusione quindi dell'attività, il ragazzo arrestato è stato portato in carcere a Santa Bona a Treviso a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro un'auto mentre è in bicicletta: morto un ciclista 40enne

  • Il figlio muore per una malattia rara, padre si toglie la vita

  • Suicidio all'Hotel Treviso, 47enne trovato senza vita nella sua stanza

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

  • Malattia incurabile, farmacista perde la vita a 57 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento