menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lite tra cingalesi, 36enne accoltella un connazionale

Un 36enne è stato arrestato poco dopo la mezzanotte di venerdì per tentato omicidio. Una lite tra amici è scoppiata in feroce rissa

CARBONERA - Erano a cena insieme a degli amici. Forse qualche bicchiere di troppo e hanno cominciato a discutere, finchè il diverbio è sfociato in rissa e uno dei due è finito all'ospedale dopo aver subìto diverse coltellate. L'aggressore, un 36enne, è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di tentato omicidio.

Paura venerdì poco dopo la mezzanotte all'interno di un'abitazione di Carbonera. Protagonisti di un'accesa discussione due domestici cingalesi di 49 e 36 anni che si erano ritrovati a cena insieme a dei connazionali a casa di un amico in occasione del loro giorno libero. Poco dopo la mezzanotte, dopo aver bevuto qualche bicchiere di troppo, è scoppiata una lite tra i due connazionali per futili motivi.

I toni si sono fatti sempre più accesi, finchè il 36enne ha afferrato un coltello da cucina e ha accoltellato l'amico diverse volte. Due le ferite più gravi riportate dal 49enne, alla coscia e al collo. Il malcapitato ha riportato anche traumi alle braccia e in diverse parti del corpo nel tentativo di difendersi.

Gli amici, spaventati da quanto appena accaduto, hanno lanciato l'allarme al 118. Il 49enne perdeva molto sangue ed è stato trasportato all'ospedale di Treviso Ca' Foncello per le medicazioni del caso. I carabinieri, intervenuti sul posto, hanno potuto procedere all'arresto dell'aggressore, che attualmente si trova rinchiuso nel carcere di Santa Bona per tentato omicidio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento