rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Non accetta la separazione e accoltella la moglie dopo l'incontro con l'avvocato

Dopo i primi fendenti la donna è riuscita a rifugiarsi nello studio dell'avvocato, mentre il marito prima è scappato e poi si è consegnato alla polizia

Un tentato omicidio si è consumato ieri sera, verso le 18.15, in zona stazione ferroviaria a Padova e ad essere coinvolti sono stati un un uomo marocchino residente a Mestre ma da tempo con dimora a Treviso e la moglie.

I fatti

Nel dettaglio si è trattato di un tentato uxoricidio: il 41enne J.A. ha difatti accoltellato più volte la moglie (una 37enne di origini americane) nell'androne di un palazzo di via Ugo Foscolo da cui stavano uscendo dopo essersi recati nello studio dell'avvocato Elisabetta Costa per avviare la pratica per la separazione. Dopo i primi fendenti, sferrati con una lama da cucina di 10 cm, la donna è riuscita a rifugiarsi nello studio dell'avvocato, mentre il marito prima è scappato e quindi, giunto nel piazzale della stazione, ha deciso di consegnarsi alla polizia presente sul posto. La 37enne è ora ricoverata in ospedale in prognosi riservata ma non in pericolo di vita, mentre l'uomo si trova in carcere accusato di tentato omicidio. Sul posto, oltre alla polizia, sono intervenuti i carabinieri e la polizia scientifica che ha compiuto i rilievi del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non accetta la separazione e accoltella la moglie dopo l'incontro con l'avvocato

TrevisoToday è in caricamento