rotate-mobile
Cronaca Centro / Via Roma

Tentato stupro autostazione: aggressore condannato a due anni

Processato per direttissima, è stato condannato l'uomo accusato di aver tentato di abusare di una sedicenne nel bagno della stazione dei bus di Treviso

È stato condannato il marocchino di 45 anni, accusato di aver tentato di violentare una sedicenne nei bagni dell’autostazione, il giorno di San Valentino.

Il processo si è svolto stamattina per direttissima e all’uomo è stata inflitta una pena di due anni, che dovrà scontare ai domiciliari.

L’aggressione risale al tardo pomeriggio dello scorso 14 febbraio. La vittima, uscendo dal bagno, si sarebbe trovata di fronte il marocchino, con i pantaloni abbassati, che avrebbe tentato di abusare di lei.

L’adolescente era però riuscita a divincolarsi e a scappare e a raggiungere gli amici, che la aspettavano poco distante. L’aggressore, rintracciato quasi immediatamente e condotto al carcere di Santa Bona, si è sempre difeso sostenendo che si è trattato di un equivoco, dovuto alla sua fretta di andare al bagno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato stupro autostazione: aggressore condannato a due anni

TrevisoToday è in caricamento