rotate-mobile
Cronaca Vittorio Veneto

Tenta di togliersi la vita con un coltello, salvato da due carabinieri

Intervento provvidenziale dei militari dell'Arma di Vittorio Veneto nella notte tra giovedì 26 e venerdì 27 gennaio. A dare l'allarme il vicino di casa. L'aspirante suicida è un ultraottantenne che vive solo

Nella notte tra giovedì 26 e venerdì 27 gennaio, verso le ore 4.30, la centrale operativa dei carabinieri di Vittorio Veneto, ha ricevuto una telefonata da un cittadino vittoriese. L'uomo ha dato l'allarme ai militari dell'Arma dicendo che un suo vicino di casa, ultraottantenne, si era affacciato alla balaustra di casa in evidente stato di agitazione e puntandosi un coltello contro la gola urlando di voler mettere fine alla sua vita. Sul posto si è precipitata una pattuglia del Nucleo radiomobile. 

Mentre uno dei militari, dalla strada, è riuscito ad instaurare un dialogo rassicurante con l’anziano, l’altro carainiere dopo avere verificato che la porta d’ingresso dell’abitazione era chiusa dall'interno, ha rotto il vetro della portafinestra raggiungendo il padrone di casa, disarmandolo. Affidato alle cure del personale del Suem 118, l'uomo è stato portato in ospedale a Conegliano per le cure del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di togliersi la vita con un coltello, salvato da due carabinieri

TrevisoToday è in caricamento