rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Cronaca Motta di Livenza

Tenta di togliersi la vita con il gas: tragedia sfiorata a Motta di Livenza

L'insano gesto avrebbe potuto far saltare in aria l'intera palazzina. L'aspirante suicida e il suo convivente sono stati ricoverati al pronto soccorso con un principio di intossicazione

MOTTA DI LIVENZA E' stato un gesto che ha rischiato di avere conseguenze a dir poco tragiche quello compiuto da una mottense nella notte tra mercoledì e giovedì. In preda a una violenta crisi depressiva, la donna ha infatti cercato di togliersi la vita con il gas inalato dai fornelli della sua cucina. Il tentato suicidio si è consumato in un appartamento di una palazzina del centro che, per l'improvvisa fuga di gas notturna, avrebbe potuto provocare una vera e propria strage.

Provvidenziale l'intervento dei vicini che sono stati svegliati in piena notte dal fortissimo odore di gas proveniente dall'appartamento in cui si stava consumando la tragedia. La chiamata ai vigili del fuoco è stata immediata così come l'arrivo dei soccorritori sul posto. Entrati di forza nell'appartamento, i pompieri hanno trovato la donna riversa sul pavimento della cucina, insieme a lei c'era il compagno con cui la donna condivideva l'abitazione. Entrambi sono stati caricati sull'ambulanza del Suem118 e trasportati d'urgenza al pronto soccorso con un principio di intossicazione. L'uomo è riuscito a cavarsela in poche ore mentre la donna si trova al momento ancora ricoverata al pronto soccorso di Oderzo. Secondo quanto riportato dal personale medico non sarebbe in pericolo di vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di togliersi la vita con il gas: tragedia sfiorata a Motta di Livenza

TrevisoToday è in caricamento