menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Studente tenta il suicidio in Pescheria: lo salvano i carabinieri

Il giovane, già in cura per alcuni problemi psichici, avrebbe voluto gettarsi in acqua in Pescheria, ma i militari lo hanno fermato per tempo

TREVISO Voleva farla finita gettandosi nelle fredde acque del fiume Sile nel cuore della notte, ma fortunatamente così non è stato grazie al rapido intervento delle forze dell'ordine contattate da lui stesso.

Come riportano le testate locali, protagonista della vicenda è uno studente 23enne di Treviso già in cura per alcuni problemi psichici. Il ragazzo, verso le 2.30 della notte di lunedì, ha infatti chiamato i carabinieri minacciando il suicidio dal centro città, nello specifico dalla zona della Pescheria. Una volta però arrivati sul posto i militari, il giovane ha provato ad ingerire alcune pillole prima di tentare di tuffarsi in acqua, ma un carabiniere è riuscito ad afferrarlo per tempo e a trarlo così in salvo prima che finisse in acqua. In un secondo momento invece, dopo averlo tranqullizzato, il 23enne è stato affidato a tutte le cure del caso da parte del Suem 118.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento