Si apparta con una lucciola e la rapina, il bandito è un operaio 45enne

L'uomo, senza nessun precedente penale alle spalle, è stato incastrato grazie alle indagini dei carabinieri di Mogliano veneto. L'episodio avvenne a maggio sul Terraglio. Vittima una romena 21enne

Una "bella di notte"

Martedì pomeriggio, i carabinieri di Mogliano Veneto hanno denunciato un 45enne, operaio, incensurato, residente a Zero Branco, con l’accusa di rapina ai danni di una giovane prostituta di origini romene, 21enne, residente a Treviso. Secondo il racconto della donna, l’episodio sarebbe avvenuto lo scorso 16 maggio, verso le 22, lungo il Terraglio nel territorio comunale di Preganziol quando l’uomo, dopo essersi appartato con lei per consumare una prestazione sessuale, l’ha colpita con un pugno al volto provocandone l’infrazione delle ossa nasali, derubandola quindi della borsetta contenente alcuni effetti personali ed alcune centinaia di euro.

Dopo una rapida attività investigativa, fatta di esame delle telecamere di sorveglianza urbana e di confronti fotografici, gli investigatori dell’Arma sono riusciti ad individuare il responsabile nei confronti del quale il Gip di Treviso, su richiesta della Procura di Treviso, ha applicato la misura dell’obbligo di dimora nel comune di Zero Branco con la permanenza notturna nella sua abitazione. Ordinanza che gli è stata notificata, come detto, nella giornata di ieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Travolto e ucciso da un treno, la morte di Marco Cestaro fu un suicidio

Torna su
TrevisoToday è in caricamento