menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una foto della cena aziendale di Natale

Una foto della cena aziendale di Natale

Terremoto del Centro Italia: la trevigiana Forte Secur Group dona parte dei propri utili

Donata una cospicua somma in favore della Onlus "Raffaello" di Camerino, in provincia di Macerata, che sta raccogliendo i fondi necessari per la realizzazione di un modulo scolastico per i bambini delle elementari

TREVISO La Forte Secur Group, importante realtà imprenditoriale trevigiana, ha deciso di riservare una parte dei propri utili alle zone terremotate delle Marche. Infatti, proprio in questi giorni, è stata eseguita la donazione di una cospicua somma in favore della Onlus “Raffaello” di Camerino, in provincia di Macerata, che sta raccogliendo i fondi necessari – 150 mila euro – per la realizzazione di un modulo scolastico per i bambini delle elementari la cui scuola, l’Istituto comprensivo U. Betti, è andata distrutta insieme all’intero centro storico della cittadina del maceratese.

Francesca Macina, PR del gruppo: “Abbiamo avuto modo, in questi giorni, di parlare con la presidente della Onlus, Nazzarena Barboni, e con l’assessore alle politiche sociali di Camerino, Antonella Nalli, e la loro gratitudine ci ha toccato profondamente”. “Il vostro gesto - ha affermato la presidente Barboni – ha per noi un significato speciale poiché è la testimonianza che non siamo stati abbandonati e quindi servirà da sprone per rimettere in campo le forze necessarie a rialzarsi in piedi”. La speranza di Forte Secur Group è che anche altre aziende trevigiane possano contribuire, ciascuna con le proprie possibilità, a trasformare in realtà un progetto di grande rilevanza per i bambini di Camerino (progetto che allego) ed a restituire alle loro giovani vite una pseudo normalità. Il modulo rappresenta, infatti, la speranza di mantenere le famiglie radicate nel territorio evitando che questo si spopoli in modo definitivo.

Il desiderio della nostra azienda – conclude Macina – è che emergano i valori ed il significato profondo che sono alla base di questo gesto; ci sentiamo fortunati per avere colto l’opportunità di donare a chi ne ha estremamente bisogno e per aver contribuito a rendere questo Natale davvero speciale, non soltanto per i destinatari della donazione ma anche per tutti i collaboratori della ns azienda, grazie alla gioia che ha invaso i nostri cuori”. Il tessuto sociale trevigiano è anche questo!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Scuola elementare "Ancillotto": «In isolamento tutte le classi»

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Raid nella notte, negozio islamico dato alla fiamme

  • Cronaca

    Accesso abusivo alle banche dati, finanziere arrestato

  • Attualità

    Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento