Tolo Marton con la sua band e lo spettacolo Anfitrione Mon Amour al Teatro del Pane

Il concerto di Tolo Marton il 18 dicembre e lo spettacolo Anfitrione Mon Amour il 19 per un weekend fra musica e teaatro al Teatro del Pane

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

TOLO MARTON BAND – VENERDI' 18 dicembre

ANFITRIONE MON AMOUR – SABATO 19 dicembre

TEATRO DEL PANE - FONTANE DI VILLORBA (TV)

 

Il Teatro del Pane - via Fontane 91, Fontane di Villorba (TV) – vi attende, questa settimana, con un doppio imperdibile appuntamento musical-teatrante.

Venerdì 18 dicembre, arriva il chitarrista e cantante Tolo Marton con la sua band, formata da Walter Dal Farra al basso e Andrea De Marchi alla batteria.

Con un sound riconducibile al classic rock, inteso come cocktail policromo di blues, country, rock psichedelico, melodia e silenzi, Tolo Marton sfodererà uno show chitarristico in grado di miscelare le influenze più diverse e suggestive come quelle di chitarristi come Rory Gallagher, Jimi Hendrix, B.B. King, Eric Gale, Nils Lofgren, Carlos Santana, J.J. Cale, Alvin Lee, Charlie Christian. A una formula musicale a forte coefficiente chitarristico, specie nella formazione a power trio proposta, che ricorda l’Experience di Jimi Hendrix o i Cream di Baker Bruce e Clapton, con i quali ha anche suonato al posto del grande chitarrista inglese, Tolo Marton non si negherà evasioni e svisate anche nella musica popolare influenzata dal folk di Joni Mitchell nel rock più luciferino di The Doors o nelle improvvisazioni jazz di Miles Davis poiché è nella contaminazione e nell’imprevedibilità di soluzioni che sta la cifra stilistica dello straordinario chitarrista trevigiano. Con una carriera lunga e prestigiosa, consacrata dalla vittoria nel 1998 al Jimi Hendrix Electric Guitar Festival di Seattle, negli Stati Uniti - la manifestazione organizzata dalla famiglia di Jimi Hendrix in collaborazione con la Fender, l’Aiwa e la rivista Guitar Player Magazine, che gli ha dato ancor più notorietà – quello di Tolo Marton si preannuncia come un concerto imperdibile. Tanto più perché, dopo un’importante collaborazione con Iain Peace dei Deep Purple, culminata in un lungo tour di concerti e il recente debutto nel mondo della musica classica - suonando la sua Alpine valley in cattedrale a Treviso, accompagnato dall’Orchestra sinfonica della città - le infinite sfumature della sua musica si sono fatte ancor più variegate e irresistibili. Apertura e Cena ore: 20.00. Concerto ore: 21.30. Contributo concerto 10€

Sabato 12 dicembre invece, toccherà al teatro e verrà proposto lo spettacolo Anfitrione mon amour con Silvio Barbiero, Marta Marchi, Clara Setti, Mattia Giordano. Tornare da un lungo viaggio per il mondo e scoprire che il proprio posto è stato preso da un altro, rubato, il focolare violato da un estraneo. E chi sarebbe lo straniero usurpatore del letto coniugale? Nientemeno che se stesso! Anfitrione mon amour investiga dunque il tema del doppio (in particolare il delicato rapporto tra “Amore immaginato” e “Amore vissuto”) prendendo spunto dall'Anfitrione di Moliere.

Nell'Anfitrione si affronta il tema dell'ideale in amore e della sua possibile (o impossibile) concretizzazione con leggerezza e ironia. Si affronta la tragicommedia coniugale di Anfitrione alle prese con un rivale difficilissimo da sconfiggere: il dio Giove, incarnato nei suoi stessi panni. Nell'opera molieriana va in scena il conflitto tra l'IO e il super IO, tra ciò che noi siamo e ciò che, forse, sogniamo di essere. Il marito e l'amante sono il medesimo personaggio: due anime uguali in tutto e per tutto per l'aspetto ma completamente diverse nell'animo, due contendenti per il cuore di Alcmena che si fronteggiano a colpi di passione contro possesso, amore contro matrimonio, libertà contro vincolo coniugale. Ma questa è proprio l'eterna lotta fra due facce dell'amore, quello immaginato e quello vissuto, il difficile rapporto tra desiderio e realtà. Come realizzare la propria idea di amore in una società dalle infinite possibilità? E soprattutto, con quante idee di amore dobbiamo fare i conti? E qual è quella giusta per noi? Che compromessi implica? È quella che stiamo vivendo? Apertura ore: 19.30. Cena ore: 20.00. Spettacolo ore: 21.30. Contributo cena 25€. Contributo spettacolo 10€. Formula cena+spettacolo 35€

Per info: info@teatrodelpane.it. Come arrivare al Teatro del Pane: https://teatrodelpane.it/contatti/

 

Torna su
TrevisoToday è in caricamento