Tossicodipendente minaccia infermiera con un coltello: voleva una dose di metadone

Attimi di panico, lunedì pomeriggio, al pronto soccorso dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso. Un uomo di 37 anni è stato arrestato e portato in Questura per minacce aggravate

L'ospedale di Treviso (Immagine d'archivio)

Gli agenti della Polizia di Treviso sono intervenuti lunedì pomeriggio, 27 aprile, al pronto soccorso dell'ospedale Ca' Foncello per fermare un uomo di 37 anni che stava seminando il panico tra i presenti nella speranza di poter ottenere una dose di metadone.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso", la vicenda è iniziata verso le 9 di lunedì mattina. E' a quell'ora che T.Z, italiano di 37 anni, è entrato in pronto soccorso, iniziando a camminare nervosamente e in stato confusionale. All'improvviso l'uomo ha estratto un coltello dalla tasca e l'ha puntato contro un'infermiera che gli stava passando vicino chiedendole una dose di metadone. A quel punto in pronto soccorso è scattato il panico. Mentre il 37enne continuava a minacciare l'infermiera, uno dei presenti è riuscito a dare l'allarme telefonando alla Polizia. Fortuna ha voluto che una pattuglia si trovasse proprio nelle vicinanze del Ca' Foncello e, in pochi minuti, sia arrivata al pronto soccorso immobilizzando e disarmando l'uomo. Ne è nata una breve colluttazione costata al 37enne anche l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale oltre a quella per minacce aggravate dall'uso di un coltello. Portato in Questura si è scoperto che l'uomo era un tossicodipendente in crisi d'astinenza. Dopo l'arresto è stato ricoverato in ospedale dove gli agenti della Questura hanno dovuto piantonarlo per impedirgli di fuggire. Un gesto disperato che poteva avere conseguenze tragiche. L'infermiera minacciata sta bene, nonostante il grande spavento dovuto all'aggressione improvvisa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • A Monastier il primo punto tamponi privato: «Accesso senza prenotazione»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento