"Tra etica ed economia: l'originalità del movimento cooperativo”: ne parlerà don Marcello Farina all'auditorium Prealpi di Tarzo

"Tra etica ed economia: l'originalità del movimento cooperativo”. Questo l'argomento del convegno che vede protagonista noto filosofo don Marcello Farina.Appuntamento imperdibile venerdì 24 aprile alle 20.30 all'auditorium Prealpi di Tarzo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

"Tra etica ed economia: l'originalità del movimento cooperativo". Questo il titolo dell'incontro pubblico, a ingresso libero, organizzato dalla Banca di Credito Cooperativo delle Prealpi e dall'Associazione di Mutuo Soccorso NoiXNoi questa sera, venerdì 24 aprile, alle 20.30 all'auditorium Prealpi di via La Corona 45 a Tarzo (TV). L'evento vedrà la presenza di don Marcello Farina, sacerdote, filosofo e scrittore. "Il nostro tempo chiede a ciascuno di tener vivo lo spirito di un movimento cui intere generazioni hanno affidato il loro futuro. Con quali opportunità?". A questa e ad altre domande proverà a rispondere don Marcello Farina, "prete filosofo", autore di numerose pubblicazione e da sempre vicino al movimento cooperativo. Personaggio di primo piano nel panorama culturale trentino, don Marcello Farina è un uomo di chiesa al passo con i tempi, che predica il Vangelo con un occhio alla modernità. Tra i suoi testi figurano: "Le parole nel quotidiano. I Vangeli domenicali per i non addetti ai lavori" (Milano 2001), "Parole che contano. Commento ai Vangeli domenicali" (Milano 2004-2006), "A rinascere si impara. Filosofia per tutti" (Trento 2006), "Grammatica della speranza. Avvento Natale Epifania" (Trento 2009), "Lasciatevi stupire dalla Luce. Riflessioni pasquali" (Trento 2009), "E per un uomo la terra. Lorenzo Guetti, curato di campagna" (Trento 2011), "Frammenti dell'umano" (Trento 2012), "Li guiderò a fresche sorgenti. Il canto di papa Francesco" (Trento 2013).

Quello di oggi è dunque un appuntamento da non perdere, per approfondire tematiche quanto mai attuali.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento