menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I militari di Legnaro hanno preso in custodia la capretta e poi l'hanno affidata ad un agricoltore

I militari di Legnaro hanno preso in custodia la capretta e poi l'hanno affidata ad un agricoltore

Capretta fugge in strada a Saonara Smascherato il traffico di bestiame

La bestiola ha bloccato la circolazione lungo la strada dei Vivai. I carabinieri hanno scoperto un losco affare tra pastori

ZERO BRANCO - Un insolito passante ha bloccato il traffico lungo la strada dei Vivai di Saonara. Si tratta di una capretta che, liberamente a spasso, ha messo a repentaglio la propria sicurezza e quella degli automobilisti in circolazione su quel tratto. L'episodio particolare, avvenuto nel pomeriggio di giovedì nel Padovano, ha in realtà smascherato un traffico illecito di bestiole.

CAPRETTA A SPASSO. A bloccare l'animale in strada ci hanno pensato i carabinieri della compagnia di Piove di Sacco che, dal numero di matricola, sono riusciti a risalire ad una losca faccenda. A quanto pare, la capretta sarebbe appartenuta ad una partita di altre 80 rubata ad un agricoltore sessantenne di Zero Branco. In mattinata, ci sarebbe stato lo scambio dell'animale con un cittadino di Saonara, non foss'altro che la bestia se n'è andata per i fatti suoi, fuggendo dal camion che la stava trasportando.

IL RETROSCENA. Gli accertamenti hanno fatto scattare l'immediata denuncia nei confronti di due persone, che sarebbero ora accusate di falso e di simulazione di reato, nonché di macellazione clandestina. Da una prima ricostruzione dei fatti, pare che il gruppo di esemplari un tempo vivesse nell'isola della Certosa a Venezia. L'amministrazione avrebbe poi dato in affidamento gli animali a quattro agricoltori per evitarne il macello. Due di questi non avrebbero però rispettato i patti, procedendo alla vendita del bestiame e fingendone invece il furto. Tra i due denunciati, un veneziano di Scorzè e uno appunto di Zero Branco, quest'ultimo sarebbe proprio il pastore che aveva dichiarato il falso denunciando il furto, mai avvenuto, delle 80 caprette.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento