menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controesodo estivo da incubo: oltre 20 chilometri di coda in A23

Gli italiani tornano dalle ferie. Transiti elevati su tutta la A4, in direzione Venezia, con rallentamenti nel tratto compreso fra Villesse e Latisana

TREVISO- Ancora una volta, nel corso di quest'estate, la rete autostradale gestita da Autovie Venete è stata una delle più trafficate d’Italia. Nella giornata di sabato 22 agosto la coda in A23, da Udine Nord a Palmanova, ha raggiunto i 21 chilometri e mezzo  fra le ore 12,00 e le 13,00. E’ al nodo di interconnessione fra A23 e A4 Venezia Trieste che si verifica sempre la criticità maggiore: il flusso di veicoli in arrivo da Trieste Lisert, infatti, si congiunge con quello che arriva dal confine con l’Austria causando, inevitabilmente, una congestione i cui riflessi si fanno sentire su tutto l’asse della A4. Alle ore 13,00 oltre all’incolonnamento sulla A23 si registravano 3 chilometri di coda a tratti fra Villesse e Latisana.

Un flusso di traffico elevatissimo dovuto sì ai tantissimi rientri degli italiani andati in ferie, ma che vede anche una componente consistente di vacanzieri in partenza - quelli che possono scegliere per le loro ferie la bassa stagione – e da una piccola parte di pendolari della vacanza appartenenti alla tipologia del weekend lungo: partenza il venerdì pomeriggio e rientro la domenica sera o al massimo il lunedì mattina. Soccorsi meccanici posizionati nei punti strategici della rete autostradale per raggiungere in tempi strettissimi i veicoli in panne o coinvolti in incidenti; personale aggiuntivo in servizio nei piazzali dei caselli ritenuti a maggior criticità; segnaletica  specifica per  gli itinerari alternativi da seguire, in caso di ingresso chiuso (come a Udine Sud); pannelli a messaggio variabile, montati su carrelli e posizionati prima degli ingressi a supporto di quelli fissi. Sono le misure, ormai collaudate, messe in campo da Autovie Venete per limitare al minimo i disagi possibili su tutta la rete. Nelle ore del pomeriggio è prevista una graduale riduzione delle code, anche se il traffico resterò sempre molto intenso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Con un cinque al Superenalotto vince 17mila euro

  • Cronaca

    Ruba un aspirapolvere, 43enne arrestata dai carabinieri

  • Meteo

    Veneto, tornano piogge e temporali: «Rischio nubifragi a metà settimana»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento