rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca San Lazzaro

Lunedì nero nella Marca: sciopero trasporti e riprendono le proteste

NElla giornata di lunedì è previsto il fermo degli autobus in provincia di Treviso. In più riprenderanno i presidi all'altezza dei caselli

Lunedì nero in provincia di Treviso con lo sciopero dei trasporti e la ripresa delle proteste da parte dei manifestanti. Al momento sono certi il presidio di San Vendemiano, che ha creato parecchi disagi al traffico negli ultimi giorni, e quello di Vittorio Veneto sud, che dovrebbe partire proprio da lunedì mattina. Ponte della Priula resta sospeso in occasione della fiera di Santa Lucia, come già annunciato dal sindaco di Susegana pochi giorni prima. A preoccupare è il trasferimento dei manifestanti dalla rotonda di Silea, all’altezza del casello autostradale di Treviso sud, alla rotatoria di San Lazzaro, punto chiave per la circolazione del traffico e già di per sé rallentato negli orari di punta.

E infatti, proprio per quanto riguarda il presidio a San Lazzaro, il sindaco Giovanni Manildo ha confermato il suo no per una questione di sicurezza. Ma i manifestanti in provincia di Treviso, in realtà, si stanno già organizzando per le feste, convinti che rimarranno a presidiare a oltranza. Qualcuno di loro mercoledì andrà a Roma per manifestare, mentre gli altri resteranno nella Marca a continuare con il blocco del traffico. “Noi vogliamo che vadano tutti a casa – dicono i manifestanti – non c’è più futuro qui”. E si dicono convinti che faranno pranzi di Natale ed eventualmente cenoni di Capodanno. 

Rallentamenti ai caselli autostradali e code lungo alcune strade locali sono segnalati dalla polizia stradale per le manifestazioni e i presidi organizzati in Veneto dal cosiddetto 'popolo dei forconi'. Una coda di due chilometri si è formata lungo la strada regione 53 nella zona industriale di Cittadella (Padova), mentre a Campedello è chiusa la tangenziale sud di Vicenza. Rallentamenti si registrano ai caselli di Montecchio, Montebello e Conegliano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lunedì nero nella Marca: sciopero trasporti e riprendono le proteste

TrevisoToday è in caricamento