menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'anno d'oro dei trapianti in Veneto, l'Assessore Luca Coletto: "Eccellenza diffusa"

"Bene - ha spiegato Coletto - l'andamento complessivo dei Centri di Padova, Verona, Treviso e Vicenza, il che dimostra che non solo siamo in presenza di un'eccellenza assoluta, ma anche diffusa sul territorio"

“Un quadro che ci rende orgogliosi e che fornisce un apporto significativo all’andamento del settore a livello nazionale”. È questo il commento dell’Assessore regionale alla Sanità Luca Coletto ai “record” fatti registrare dal Rapporto sul Sistema Trapianti in Veneto nel 2016, con i migliori dati da un decennio a questa parte, sia per il numero di interventi effettuati che per la quantità delle donazioni. “Ogni volta che si rende disponibile un organo da trapiantare – fa notare Coletto – si mettono all’opera decide e decine, a volte centinaia nei casi di interventi multipli, di operatori ad altissima specializzazione: chirurghi, anestesisti rianimatori, infermieri professionali, e a monte forze dell’ordine, autisti, piloti. Li ringrazio tutti, sono le nostre squadre della vita”. 

“In questo report 2016 – aggiunge Coletto – ci sono vari record, come i 579 trapianti eseguiti, il massimo del decennio,  il numero di donazioni di cornea più alto di sempre, i risultati migliori del decennio per il numero di donazioni, ma ha una grande significato il lavoro fatto per agevolare e diffondere la cultura della donazione con la formazione di 784 dipendenti delle anagrafi in 362 Comuni della regione”. “Bene – conclude Coletto – anche l’andamento complessivo dei Centri di Padova, Verona, Treviso e Vicenza, il che dimostra che non solo siamo in presenza di un’eccellenza assoluta, ma anche diffusa sul territorio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento