Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, ma anche furto: nei guai un "trevigiano" 32enne

Si tratta di un cittadino cileno residente in provincia di Treviso e fatto oggetto, da parte del Questore di Belluno, del provvedimento del foglio di via obbligatorio

TREVISO Nuovi provvedimenti del Questore di Belluno e adottati nei giorni scorsi nei confronti di tre persone, ritenute pericolose per la sicurezza pubblica. Il primo foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno nel comune di Ponte nelle Alpi per un periodo di tre anni, è stato emesso a carico di M.A., 48 anni e residente a Napoli, resosi responsabile di tentata truffa nei confronti di un anziano all'esterno di un supermercato del comune pontalpino.

Il secondo provvedimento, con divieto di ritorno nel comune di Belluno per un periodo di tre anni, è stato disposto nei confronti del cittadino cileno G.W.A, 32enne residente in provincia di Treviso, indagato in stato di arresto per i reati di resistenza aggravata e lesioni a pubblico ufficiale, furto aggravato e porto di oggetti atti ad offendere. Il tutto accaduto presso la stazione ferroviaria bellunese.

Infine, il terzo foglio di via obbligatorio emesso dal Questore, sempre con divieto di ritorno nel comune di Belluno, è stato a carico del diciannovenne cittadino ghanese A.J.P., residente a Bassano del Grappa (VI) egravato da numerosi precedenti penali, e già denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, ma anche furto: nei guai un "trevigiano" 32enne

TrevisoToday è in caricamento