rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Sei anni di botte e minacce alla madre, perizia psichiatrica su un 31enne

L'uomo, residente a Treviso e indagato per maltrattamenti e lesioni sulla donna, è stato sottoposto ad un esame, in incidente probatorio, per stabilire se può stare a giudizio, se era capace di intendere e volere al momento dei fatti e soprattutto per valutare il suo grado di pericolosità sociale

Ingiurie,minacce e aggressioni fisiche. Questo è il regime di vita cui F.G., un 31enne residente a Treviso, avrebbe imposto alla madre nel corso di sei lunghi anni. Ora l'uomo, indagato dalla Procura di Treviso per maltrattamenti familiari e lesioni aggravate, è stato sottoposto in incidente probatorio ad un esame che dovrà dire se è capace di stare a giudizio, se era  capace di intendere e volere al momento dei fatti e soprattutto stabilire il grado di una sua eventuale pericolosità sociale.

G.F. vive con il padre, separatosi nel 2014. L'anziana mamma, così come stabilito dal tribunale civile, si reca da allora una volta alla settimana nell'abitazione del figlio per fare i servizi domestici. Dal 2015 a oggi l'esistenza della donna sarebbe però stata martoriata dagli atteggiamenti del 31enne, che il 25 luglio del 2021, in una delle solite discussioni, l'avrebbe anche picchiata. A quel punto la madre, stanca di sopportare, ha sporto denuncia.

L'uomo, difeso dall'avvocato Daniele Panico (la parte offesa è invece rappresentata dall'avvocato Alessandra Nava) ha in realtà dei gravi problemi psichiatrici e l'esame che iniziato oggi, mercoledì 29 settembre, tende soprattutto a evidenziare se sia pericoloso livello sociale e se nei suoi confronti si renda necessaria una misura cautelare che lo sottoponga ad una stretta sorveglianza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sei anni di botte e minacce alla madre, perizia psichiatrica su un 31enne

TrevisoToday è in caricamento