Controllo con sorpresa: sequestrate dalla polizia due antiche statue di legno

Erano a bordo di un'auto intercettata lungo la Castellana. Ora le opere saranno consegnate ai carabinieri del nucleo tutela patrimonio artistico di Venezia

TREVISO Due statue lignee della lunghezza di circa 70 centimetri, originarie probabilmente del '700, rappresentanti due anime del purgatorio, un uomo ed donna, sono state poste sotto sequestro dagli uomini delle volanti della polizia e consegnate per gli accertamenti del caso al nucleo tutela patrimonio artistico dei carabinieri di Venezia. Le opere sono state rinvenute all'interno di un'auto, una Golf, fermata nel pomeriggio di ieri, verso le 16.30, lungo la Castellana.

A bordo del veicolo un calabrese di 59 anni, con precedenti di polizia per traffico di opere d'arte, e una slovena di 40 anni, entrambi residenti nel coneglianese. L'uomo, interpellato sulla provenienza delle statue (sistemate sotto i sedili tra alcuni strati di carta da cucina), ha raccontato di averle acquistate a Parigi. L'assenza totale di documentazione, in base alla legge Urbani, ha permesso ai poliziotti di effettuare il sequestro. Ora sarà il nucleo tutela del patrimonio artistico dei carabinieri a datare le due statue e chiarire da dove queste provengano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento