menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una volante della Questura di Treviso

Una volante della Questura di Treviso

Bloccato in casa per un malore, il vicino di casa chiama la polizia e lo salva

Terribile esperienza quella vissuta da un trevigiano di 81 anni che vive in via Amalfi a Treviso. L'anziano, soccorso dal Suem 118 in forte stato di disidratazione, era da giorni riverso a terra: gli agenti hanno forzato la porta dell'abitazione

Martedì, poco dopo le 11, una pattuglia delle volanti della polizia è intervenuta in via Amalfi, poiché un cittadino ha segnalato alla centrale operativa della Questura di non vedere da diversi giorni il suo vicino di casa 81enne e di aver provato a suonare diverse volte il campanello della sua abitazione, senza ricevere nessuna risposta. I poliziotti, non ricevendo alcun segnale da parte del proprietario di casa, hanno deciso, dato il pericolo, di forzare immediatamente la serratura, entrando in casa e trovando l’anziano signore disteso a terra e semicosciente.

L’uomo, pur in uno stato confusionale, con forti dolori al petto ed alla schiena e ha riferito di essere caduto a causa di un malore alcuni giorni prima senza riuscire a contattare nessuno per chiedere aiuto, correndo in questo modo un grande rischio. I poliziotti hanno subito allertato il Suem 118 che, raggiunta l’abitazione dopo pochi istanti, ha verificato le condizioni di salute dell’uomo, che, in stato di forte disidratazione, è stato trasportato in ospedale per ulteriori accertamenti e per le cure necessarie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento