rotate-mobile
Cronaca San Giuseppe / Viale Giuseppe Verdi

Vuole darsi fuoco di fronte al tribunale di Treviso, fermato dai carabinieri

L'episodio è avvenuto ieri in via Verdi. Protagonista un 59enne, residente in provincia, che si è presentato in taxi con una bottiglia di benzina. Per lui è scattata una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale ed un foglio di via obbligatorio

I carabinieri delle Compagnia di Treviso nel corso della mattinata hanno deferito in stato di libertà per resistenza a Pubblico Ufficiale e procurato allarme presso Autorità, un 59enne residente in provincia di Treviso, che ieri 17 luglio, ha tentato di compiere un atto dimostrativo presso il Palazzo di Giustizia di Treviso.

Verso mezzogiorno un equipaggio dei Carabinieri di Treviso ha intercettato un taxi sul quale era salito il 59enne che, con una bottiglia di benzina, aveva esplicitato l’intenzione di compiere un atto dimostrativo presso il Palazzo di Giustizia di Treviso. I militari riuscivano a metterlo in sicurezza nonostante tentasse in maniera energica di sottrarsi al controllo, sequestrando la bottiglia contenente la benzina, lo conducevano poi presso i locali Uffici per gli accertamenti del caso e gli hanno notificato il provvedimento di foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Treviso per la durata di tre anni, emesso dalla Questura di Treviso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vuole darsi fuoco di fronte al tribunale di Treviso, fermato dai carabinieri

TrevisoToday è in caricamento