menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Autismo, boom di presenze ai corsi di formazione per docenti e addetti all'assistenza

Nel territorio dell'ex Ulss 7 (circa un centinaio di bimbi e adulti con questo disturbo) sono state 1900 le presenze alle lezioni. Da quest'anno incontri a disposizione anche dei genitori

PIEVE DI SOLIGO Oltre 1.900 le presenze di insegnanti e addetti all’assistenza ai corsi di formazione, organizzati  per dare una risposta più efficace alla tematica dell’inserimento scolastico dei bambini affetti da disturbi dello spettro autistico: questo l’ottimo bilancio di 4 anni di attività nell’ambito del progetto avviato, nel 2011-2012 da: ex Ulss 7, Ambito Scolastico Territoriale di Treviso, Centro Territoriale per l’Inclusione di Conegliano, Pieve di Soligo e Vittorio Veneto, La Nostra Famiglia di Conegliano-Pieve di Soligo in collaborazione, dal 2012-2013, anche con  Fondazione Oltre il Labirinto onlus e A.N.G.S.A. Treviso Onlus (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici).

I dati. Nel territorio dell’ex Ulss 7 attualmente sono 100 i bambini e gli adolescenti con disturbi dello spettro autistico seguiti dai Servizi per l’Età Evolutiva dell’Azienda socio-sanitaria e dai presidi di riabilitazione de “La Nostra Famiglia”: nelle scuole sono “supportati” da insegnanti di sostegno e/o addetti all’assistenza, a seconda delle necessità.

La specificità dei bisogni di questi bambini e la varietà dei quadri clinici richiedono che gli operatori e gli adulti che nei diversi contesti si occupano di loro sviluppino conoscenze e competenze approfondite che consentano di relazionarsi in modo appropriato. Per migliorare l’inclusione scolastica dei ragazzi con disturbi dello spettro autistico importanza l’attività di formazione rivolta ad insegnanti, addetti all’assistenza e famiglie è di fondamentale importanza.

Il progetto. Il progetto di formazione rivolto a insegnanti e addetti all’assistenza, che dopo l’avvio nel 2011-12 si è strutturato in un percorso triennale che si conclude quest’anno, ha permesso di conseguire alcuni importanti obiettivi. Il significativo miglioramento delle competenze di insegnanti e addetti all’assistenza, misurate tramite specifici questionari mirati sulla percezione del cambiamento e aumento delle abilità

La condivisione dell’iniziativa, e il consolidamento delle modalità di collaborazione, tra i  diversi soggetti che si occupano di persone con autismo: Servizi ULSS, Servizi La Nostra Famiglia, Scuola (CTI e Ambito Scolastico Territoriale – CTS), Associazioni Oltre il Labirinto e ANGSA. La sistematicità e continuità nella raccolta della documentazione sulle attività e l’analisi dei risultati che permette ora di disporre di una banca dati su cui basare la successiva programmazione.

Le prospettive. L’attività di formazione, visti gli ottimi risultati raggiunti, sarà riproposta anche per l’A.S. 2016/17, al fine di consolidare le competenze acquisite da insegnanti e addetti all’assistenza. Sarà riproposta, in particolare, l’attività  formativa, con il coinvolgimento e la partecipazione diretta di insegnanti e addetti all’assistenza che discutono con esperti le specifiche situazioni che incontrano a scuola. E’ prevista, inoltre l’attivazione, in forma sperimentale, di attività formative dirette ai genitori dei bambini e degli adolescenti che presentano un disturbo dello spettro autistico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento