menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Altre due auto in fiamme: il piromane questa volta viene arrestato

Ennesimo blitz alle 4 del mattino in via Pinelli. Distrutte questa volta una Peugeot 308 e una Nissan Qashquai. Sul posto intervenuti i vigili del fuoco di Treviso. L'autore dei roghi catturato dalla polizia

TREVISO Ennesimo incendio appiccato dal misterioso piromane che ormai da oltre due mesi sta colpendo nella prima periferia trevigiana, tra via Pinelli, via Cacciatori e vicolo Fratelli Bandiera. Nel corso della nottata appena trascorsa il solito malvivente ha incendiato una Nissan Qashquai ed una Peugeot 308, posteggiate lungo via Pinelli, nei pressi del civico 51, e andate semidistrutte. La tecnica utilizzata dal piromane è sempre la stessa: inneschi di carta e benzina. Sul posto, oltre alle volanti della polizia, sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno in breve avuto ragione delle fiamme. Molti i residenti che sono scesi per strada, risvegliati dal crepitio e dai bagliori del fuoco, oltre che dalle sirene dei mezzi di pompieri e polizia. L'azione del piromane sta avendo negli ultimi giorni una preoccupante intensificazione: all'alba di sabato ad andare distrutta era stata una Citroen C3, nella notte tra lunedì e martedì è andata in fiamme una Skoda Fabia. Poche ore fa il terzo blitz, quello che è anche l'ultimo del misterioso malvivente: gli agenti della squadra mobile di Treviso sono riusciti a catturarlo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

UNA LUNGA CATENA DI INCENDI Il primo episodio risale alla notte tra il 9 ed il 10 maggio con l'incendio di una moto e della cassetta delle lettere di un condominio. Il 30 maggio ancora fiamme con il rogo di una vecchia Fiat 500. Altro episodio il 12 giugno con una Opel distrutta e poi sabato scorso con una Citroen C3 divorata dal fuoco. Nella notte tra domenica e lunedì l'ultimo attacco, un rogo che ha devastato una Skoda Fabia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento