Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca

Sfugge da un controllo della polizia, per un 17enne scatta l'avviso orale

Per la prima volta il Questore di Treviso, Manuela De Bernardin Stadoan, ha applicato il decreto Caivano nei confronti del giovanissimo che è stato visto dagli agenti mentre gettava nel Sile una dose di droga

Nella mattinata di oggi, 6 ottobre, negli uffici della Divisione Polizia Anticrimine della Questura, è stato notificato il primo avviso orale irrogato a un minore nella provincia di Treviso. Questa misura è stata presa grazie all'introduzione del decreto Caivano che ha specificamente stabilito per il Questore la possibilità di rivolgere l'avviso orale anche ai minori di diciotto anni che abbiano già compiuto il quattordicesimo anno di età.

Il provvedimento di prevenzione è stato disposto poiché, nel pomeriggio del 27 settembre, il diciassettenne in questione, mentre era in compagnia di un altro gruppo di coetanei in via Roma, capito che stava per essere sottoposto ad un controllo da parte di una volante, si è dato alla fuga e, arrivato al ponticello sul Sile, si è disfatto di qualcosa che aveva in mano, probabilmente stupefacente. Il ragazzo, con un precedente per porto di oggetti atti ad offendere, una volta raggiunto dagli agenti, è stato condotto in Questura e identificato, prima di essere riaffidato alla madre.

Dopo le opportune valutazioni, il Questore della Provincia di Treviso ha ritenuto adeguata la misura dell'avviso orale che consiste in un severo monito a cambiare condotta di vita e a rispettare le leggi, irrogata, nel caso di minori, come questo, in presenza dei genitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfugge da un controllo della polizia, per un 17enne scatta l'avviso orale
TrevisoToday è in caricamento