Valentina ha fretta di nascere, parto in auto di fronte all'aeroporto "Canova"

Neonata, figlia di una coppia di trevigiani, è venuta alla luce nel tardo pomeriggio di lunedì, poco dopo le 19, lungo la Noalese. Intervenuti gli infermieri del Suem 118

Madre e figlioletta sono stati assistiti dagli infermieri del Suem 118

Aveva fretta di nascere, non c'era niente da fare. Inutile la corsa dei genitori verso l'ospedale Ca' Foncello di Treviso. Valentina di aspettare ancora qualche minuto non ne voleva davvero sapere e così è venuta al mondo nell'auto dei genitori, di fronte all'aeroporto "Canova" di Treviso, lungo la Noalese, a Quinto di Treviso. La piccina, venuta al mondo grazie al prezioso aiuto degli infermieri del Suem 118, è in ottima salute, così come la mamma, una 39enne di Zero Branco (si tratta per lei del terzo figlio). Entrambe si trovano ora ricoverate nel reparto di ostetricia e ginecologia del nosocomio trevigiano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Male incurabile, il sorriso di mamma Liliana si spegne a 47 anni

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

  • Malore fatale, operaio trovato morto in casa a 42 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento