menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Buche sulle strade a Treviso, in un anno oltre 2mila richieste di intervento al Comune

L’assessore alla cura e al benessere urbano Ofelio Michielan: “Siamo riusciti a soddisfarne nello scorso anno solare ben 1970, pari al 95 per cento rispetto alle richieste dei cittadini”

TREVISO Sono state esattamente 2078 le richieste di intervento per la manutenzione stradale fatte dai cittadini di Treviso nello scorso anno solare. Dalle semplici per buche al ripristino o realizzazione del porfido in diverse zone della città. L’Ufficio Infrastrutture si è principalmente occupato della manutenzione ordinaria e straordinaria delle aree di circolazione: il lavoro è stato sviluppato con il personale dipendente del Comune e mediante l’affidamento in appalto a ditte esterne. “Delle 2078 richieste di intervento fatte dai nostri cittadini, siamo riusciti a soddisfarne nello scorso anno solare ben 1970, pari al 95 per cento” dichiara l’assessore alla cura e al benessere urbano Ofelio Michielan. “Questa è la conferma su dati oggettivi dell’efficienza e della serietà del lavoro di questo assessorato e degli uffici tecnici”.

Tutte le segnalazioni sono state registrate attraverso il “Portale Comunichiamo”, che permette al cittadino di inviare online le criticità presenti in città: “L’attività è stata impegnativa come si può evincere dai numeri” continua Michielan “e ha occupato a tempo pieno una persona per il solo ricevimento, registrazione e risposta delle segnalazioni pervenute. Per quanto riguarda invece l’istruttoria e l’esecuzione dei lavori è stata seguita dal personale tecnico con interventi che hanno richiesto anche 5 mesi di lavori”.

Gli interventi che hanno richiesto il maggior impegno da parte del personale dipendente del comune sono quelli per la sistemazione delle buche sull’asfalto: sono stati necessari ben 154 giorni lavorativi per risolvere le falle emerse sul territorio comunale. Impegnativi anche gli interventi di manutenzione delle strade in porfido (in via D’Annunzio, via Bressa, via Martiri della Libertà e via XX settembre solo per citarne alcune) che hanno richiesto 120 giorni di lavori. Centouno giorni di interventi sono stati realizzati per mettere in sicurezza e manutentare le strade bianche, e si è dovuti intervenire anche su alcuni voragini emerse in vicolo Coletti, via Vivaldi e via Piave. Altri lavori hanno interessato anche via Lancieri di Novara, Isola di Mezzo, via Ghirada e viale Felissent.

“Questi sono soltanto alcuni degli interventi svolti dal nostro Ufficio Infrastrutture - conclude l’assessore - impegnato anche nella gestione dei vari eventi e delle manifestazioni che si sono tenute in città, ma soprattutto nella gestione delle segnalazioni della segnaletica stradale e della manutenzione dei marciapiedi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento