Rogo in tangenziale, Mom: "Il mezzo era stato revisionato a giugno"

Il bus è entrato in servizio alle 7.10 a Paese come corsa di rinforzo diretta a Treviso: avrebbe dovuto effettuaew due servizi nell’ora di punta per poi rientrare in deposito

TREVISO In merito all’incendio del bus avvenuto stamane, Mobilità di Marca informa che il mezzo era partito dal deposito di Treviso a vuoto, fuori servizio. Ha quindi percorso la tangenziale di Treviso, strada non utilizzata dai mezzi in linea ma solo per i trasferimenti rapidi. Entrava in servizio alle 7,10 a Paese Villa come corsa di rinforzo diretta a Treviso, avrebbe effettuato due servizi nell’ora di punta per poi rientrare in deposito. Giunto all’altezza di San Giuseppe, l’autista si è accorto del fumo ed è sceso tentando con l'estintore in dotazione di arginare le fiamme, ma non è stato possibile. Allertati i soccorsi sono giunti rapidamente sul posto. L’autista è illeso. L'autobus era un Irisbus del 2009, alimentato a metano, appartenente alla flotta urbana ex ACTT. Il mezzo è stato revisionato il 31 maggio 2018 e il 20 giugno 2018 è stato sottoposto ad un tagliando di manutenzione completo. Si tratta pertanto di un fatto assolutamente eccezionale e non prevedibile. L’azienda attende le valutazioni dei periti per capire le cause dell’incendio.

WhatsApp Image 2018-10-03 at 09.55.39-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Chiudono "Rosa e Baffo" e pub "Rosa": piazza di Bonisiolo deserta

  • Attacco cardiaco porta via alla vita Maria Fernanda, giovane mamma 31enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento