menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Donati al reparto di pediatria un forno professionale e materiale di abbigliamento da cucina

Si è concluso il progetto "Biscottificio in pigiama" con cui BASF Construction Chemicals Italia ha voluto dedicarsi ai piccoli pazienti dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso

TREVISO Si è concluso con l’acquisto di un forno professionale e materiale di abbigliamento da cucina per i bambini dell’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso, il progetto "Biscottificio in pigiama" che BASF Construction Chemicals Italia, la società del Gruppo BASF specializzata nella produzione e commercializzazione di prodotti chimici per il settore delle costruzioni, ha sostenuto nell’ambito del concorso aziendale “Connencted to Care”. Lanciato da BASF a livello globale nel 2015, anno del suo 150 Anniversario, il concorso si poneva l’obiettivo di sostenere azioni di volontariato d’impresa che i collaboratori desideravano realizzare in partnership con una associazione no-profit. Sono stati così premiati 150 progetti per un valore complessivo di 700.000 euro.

Biscottificio in pigiama” era risultato il progetto italiano più votato ricevendo così il contributo di 5.000€ stanziati da BASF che sono stati devoluti in attività ludico–creative volte a promuovere l’umanizzazione della degenza ospedaliera e ad ampliare i servizi educativi offerti ai bambini ricoverati.

Il progetto. “Biscottificio in pigiama” nasce già nel 2003, nell'ambito delle attività dell’associazione LILT “Giocare in Corsia”. Prevede un laboratorio di cucina per i bambini del Dipartimento Pediatrico che, secondo le loro disponibilità e con l’autorizzazione medica di idoneità, vengono coinvolti nella preparazione di pizzette, tortini, biscotti, sotto la guida dello chef professionista Adriano Mellone, e di studenti e insegnanti dell’Istituto Alberghiero di Treviso. Attraverso il gioco, il laboratorio intende rivolgere anche un messaggio educativo ai bambini nei confronti del cibo, insegnando loro a prendere consapevolezza di ciò che mangiano e dell’importanza di una sana alimentazione, valore in cui BASF crede e che è uno dei grandi temi su cui si basa la sua strategia per il futuro.

Con un proprio team di collaboratori, BASF Construction Chemicals, ha supportato il personale volontario di LILT “Giocare in corsia” nella gestione dell’attività e ha provveduto al rinnovo del laboratorio con l’acquisto di un forno multistrato, tavoli inox per la cucina e 500 grembiuli per i piccoli chef. “Il progetto doveva essere completato il 30 giugno e siamo contenti di essere riusciti a realizzare tutto quanto ci eravamo prefissati. Ma, di certo, il nostro impegno con “Biscottificio in pigiama” non si conclude qui” - dichiara Paola Tasca, addetta al Controlling per BASF Construction Chemicals e uno dei membri del team che ha presentato e portato avanti il progetto “Continueremo a offrire il nostro contributo regalando un po’ del nostro tempo a questi bambini a cui invece la normale quotidianità è stata sottratta”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento