Riaprono i Cerd, caos e code interminabili in tutta la Marca

Disagi a Treviso, Ponzano, Paese, Montebelluna, a Cornuda è intervenuto in prima persona il sindaco Claudio Sartor. Assediati anche i centri di raccolta del coneglianese e nel vittoriese

La lunghissima coda al Cerd di Ponzano Veneto di sabato pomeriggio

Come si temeva ed era ampiamente prevedibile, la riapertura dei Cerd della Marca, dopo più di un mese e mezzo di chiusura, ha provocato lunghe code e attesa interminabili, sotto il sole, per centinaia di trevigiani: nella giornata di ieri, sabato, soprattutto nel pomeriggio, i centri di raccolta per i rifiuti sono stati letteralmente presi d'assalto. Nei giorni scorsi le prime code si erano verificate a Treviso, al Cerd della Dogana, poi il "fenomeno" si è allargato a tutta la Marca. A Ponzano Veneto, in via del Bellato, il serpentone delle auto, all'esterno della struttura, contava almeno una quarantina di vetture; in mattinata a vigilare sulla situazione anche il primo cittadino, Antonello Baseggio. Gravi disagi anche a Paese dove, tra Castagnole e Porcellengo, le code erano interminabili: del tutto inascoltato l'appello del sindaco, Katia Uberti, che aveva invitato i cittadini, via Facebook, a recarsi all'ecocentro solo per "effettiva necessità". I volontari della protezione civile e delle associazioni degli ex carabinieri sono intervenuti in diverse strutture per la raccolta dei rifiuti della provincia. A Cornuda il sindaco Claudio Sartor è intervenuto in prima persona, con la polizia locale: le attese hanno superato i 40 minuti così come presso le vicine strutture di Montebelluna, a San Gaetano e ai Pilastroni. Non è andata meglio nel coneglianese. A Susegana lunghissime code per accedere alla struttura di via Stradonelli. A coordinare le operazioni l'assessore all'ambiente, Evelyn Zanco. Nel vittoriese spicca il caso di Sarmede: anche più pesanti disagi, con in prima linea il sindaco Larry Pizzol a cercare di velocizzare le operazioni dei cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Covid, Zaia: «Treviso è in area critica per i ricoveri ospedalieri»

  • Schianto tra camion, chiuso il tratto Portogruaro-San Stino della A4

Torna su
TrevisoToday è in caricamento