rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca

Malore fatale in cimitero, addio a Massimo Bragaggia

Tragedia poco dopo le 11.15 di stamani. Il 50enne, di Casale sul Sile, era titolare della storica fumetteria "Tarantola" e fondatore del Treviso Comic Book Festival. Purtroppo inutili i tentativi di rianimazione da parte del Suem 118

TREVISO Grave lutto nel mondo della cultura trevigiana. Massimo Bragaggia, 50enne, titolare della fumetteria "Tarantola" e tra i fondatori del Treviso Comic Book Festival (di cui era il presidente), è morto a causa di un malore, probabilmente un infarto, che lo ha colto mentre si trovava all'interno dell'area cimiteriale di San Lazzaro, a Treviso. A lanciare l'allarme al 118, alle 11.20 circa di stamattina, venerdì, sono stati alcuni visitatori del camposanto che hanno trovato l'uomo riverso a terra, privo di sensi e ormai agonizzante. I medici del Suem, intervenuti sul posto nell'arco di pochi minuti, hanno tentato di rianimare l'uomo ma per lui, ormai, non c'era stato nulla da fare. I funerali di Bragaggia, nato a Treviso e residente a Casale sul Sile, saranno fissati probabilmente nella giornata di domani. Il 50enne, proprietario dello storico negozio di comics in centro storico, aveva lavorato anche come impiegato alla "Dressing" e possedeva una collezione di oltre 14mila fumetti, alcuni di valore molto ingente. Oggi si era recato in cimitero per fare visita al padre, morto alcuni anni fa.

Lascia la mamma Maria, i fratelli Alessandro e Mario, le cognate Roberta e Lucia, i suoi amati nipoti Marco, Matteo e Jacopo. Il funerale sarà celebrato mercoledì 24 gennaio, alle 11, nella Basilica di Santa Maria Maggiore di Treviso. 

vive-a-treviso-uno-dei-piu-grandi-collezionisti-di-fumetti-dc-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore fatale in cimitero, addio a Massimo Bragaggia

TrevisoToday è in caricamento