menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ecco cosa resta della porta del Cloackroom

Ecco cosa resta della porta del Cloackroom

Minaccia di morte il barista e distrugge la porta del bar

L'episodio nella notte a "La Pace" a Treviso. Il barista: «Una persona ha demolito la porta a calci». Intervenuta la polizia, fermato un marocchino di 26 anni: per lui scatterà l'espulsione

«Una persona mi ha minacciato di morte, ha sputato sulla porta del bar, ha offeso, insultato e per finire l'ha demolita, si demolita, a calci». Questo il racconto della terribile esperienza vissuta nella notte appena trascorsa da Livio Carrubba, barista e titolare della "Pace" di piazza Monte di Pietà a Treviso, promotore alcuni mesi fa dell'hashtag #iostoconlivio, una campagna per rendere più educati i clienti del locale del centro storico cittadino. Il vandalo, quasi certamente alterato dall'alcool, è stato bloccato dagli agenti delle volanti della polizia.

index-5-133

LA RICOSTRUZIONE DELLA QUESTURA Questa notte alle 3, i poliziotti delle volanti sono intervenuti in piazzetta Monte di Pietà perchè il proprietario di un locale si era barricato all’interno, in quanto un giovane stava danneggiando la vetrina dell’esercizio commerciale. Giunti celermente sul posto, i poliziotti sono riusciti a bloccare il soggetto, identificato per M.H., marocchino 26enne, in evidente stato di alterazione alcolica. Dopo un lungo e faticoso colloquio, gli agenti delle volanti lo hanno fatto salire nell’auto di servizio e accompagnato in Questura per  gli accertamenti di rito. Il richiedente ha raccontato ai poliziotti che lo straniero si era presentato davanti al locale, verso mezzanotte, con una bottiglia di liquore infastidendo i clienti. Nonostante fosse stato invitato più volte invitato ad allontanarsi, l’uomo ha continuato nel suo atteggiamento per circa due ore. Verso l’orario di chiusura del locale, lo straniero ha cominciato a battere forte i pugni sulla vetrata d’ingresso impaurendo il proprietario, poi forzando un bancone situato all’esterno del locale, ha frantumato la vetrata. M.H. è stato denunciato per danneggiamento aggravato e per ubriachezza. Nei suoi confronti è stato adottato il provvedimento di espulsione da parte dell’Ufficio Immigrazione.

Post notturno È un bel po di tempo che in ne scrivo uno, e speravo di non doverne scriverne per molto tempo.... Ma purtroppo oggi è successa una cosa, forse la più grave da quando lavoro in un locale.... Una persona mi ha minacciato, di morte, ha sputato sulla porta del bar, ha offeso, insultato, e per finire l’ha demolita -SI, DEMOLITA!!!!- a calci!!!! Costringendo me, 2 ragazzi che con me lavorano e 2 clienti a chiudersi dentro per evitarlo..... Una “persona” che già aveva dato fastidio, aveva causato problemi, ma non tali da dover chiamare le forze dell’ordine -cosa doverosa stasera- che ringrazio per l’intervento più che rapido..... Scusate ma non ho più neanche insulti per questo essere, perché non mi ha solo danneggiato, ma offeso nel profondo!! Sono qui, in bar, ad aspettare i colleghi del mattino perché chiudere a chiave la porta sarebbe inutile e ridicolo!! Aggiungo un #iostoconlivio per puro pro forna, ma che considero a dir poco riduttivo è inefficace a spiegare la situazione....... ed è difficile non augurare il male a certa gente!!! Buona giornata a (quasi) tutti..... #iostoconlivio #stocazzo #nowords #nohope #eccessi

Un post condiviso da Livio Carrubba (@livio_bardreamer) in data:

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento