Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Centro / Via Roma

Nega una sigaretta ad un balordo, ferito con una coltellata alla mano

L'episodio sabato scorso, alle 13.30, nella zona della stazione delle corriere. Vittima dell'aggressione uno studente di 17 anni che è stato medicato al pronto soccorso del Ca' Foncello di Treviso. Indagini in corso da parte dei carabinieri: al vaglio testimoni e telecamere

Si è rifiutato di dare una sigaretta ad un balordo che gravita nella zona della stazione delle corriere di Treviso ed è stato ferito con una coltellata ad una mano, nel tentativo di difendersi. L'episodio è avvenuto sabato scorso, 18 novembre, nella zona di via Roma, sotto la galleria tra la stazione delle corriere della Mom, all'ex Siamic. A restare vittima dell'aggressione è stato uno studente di appena 17 anni che è dovuto ricorrere alle cure mediche del pronto soccorso dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso, dove è stato refertato con una prognosi di circa 12 giorni. L'autore del fendente è in via di identificazione da parte dei carabinieri che hanno acquisito le immagini delle telecamere presenti nella zona e il racconto di alcuni testimoni che hanno assistito all'episodio.

«Ennesima rissa in Via Roma. Commercianti e residenti sono preoccupati e impauriti, così come i viaggiatori che devono andare in stazione o in centro. E' una situazione allo sbando, bisogna fare qualcosa di più – dichiara il capogruppo del Partito Democratico Pelloni Stefano – La situazione critica ormai è critica per tutti tranne che per il sindaco. L'accoltellamento di un diciassettenne è un fatto straordinariamente grave, che non può passare in sordina. Servono contromisure, con una presenza maggiore di forze dell'ordine». «I commercianti sono degli eroi nel continuare la loro attività in contesti così proibitivi, ma la loro preoccupazione ormai sta arrivando al limite – continua il consigliere Dem – La zona dell'ex Siamic è da riqualificare, serve accelerare sulla nuova stazione delle Corriere, ma nel frattempo bisogna cominciare a ripensare quell'area con funzioni pubbliche differenti, per cominciare anche ad attirare nuove attività nei negozi sfitti che oggi generano degrado. Il Comune non può solo rimanere in attesa di MOM in questa partita».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nega una sigaretta ad un balordo, ferito con una coltellata alla mano
TrevisoToday è in caricamento