menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'ambukanza del Suem 118

Un'ambukanza del Suem 118

Coronavirus, psicosi nella Marca: centinaia di telefonate al 118

Dalla prima mattinata di oggi, sabato, centralini del Suem, sono stati letteralmente presi d'assalto da cittadini di tutta la provincia che chiedono informazioni per prevenire l'epidemia

Mentre in provincia di Padova e Venezia si registrano i primi focolai e purtroppo anche la prima vittima, il 78enne Adriano Trevisan (padre dell'ex sindaco di Vo' Euganeo, Vanessa Trevisan), è forte la preoccupazione provocata dal Coronavirus anche per i residenti della Marca. Dalla prima mattinata di oggi, sabato, sono già diverse decine i trevigiani che hanno preso di mira i centralini del Suem 118 (sono stati circa 60 fino alle ore 14, altrettante nel pomeriggio fino alle 16, ma la situazione è in piena evoluzione) per chiedere informazioni circa la diffusione del virus. «Hanno tosse, mal di gola, febbre, influenza -spiegano gli operatori del 118- e chiedono cosa fare per verificare i vari sintomi». Questo flusso di telefonate e richieste di informazioni va ovviamente a sommarsi alle normali chiamate dei cittadini per avere soccorso e l'intervento di infermieri e ambulanze.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Monastier, nuova tecnica 3D per gli interventi a spalla e ginocchio

  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento