menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo in cui è intervenuta la volante

Il luogo in cui è intervenuta la volante

Vedono arrivare la polizia e gettano via due etti di marijuana

Arrestati dagli agenti delle volanti, nel corso di un blitz nei pressi del teatro Eden a Treviso, due gambiani di 30 e 27 anni. In uno zaino che avevano al seguito nascondevano un tirapugni, una boccetta e diversi blister di Rivotril, denaro e uno spray urticante

Intervento delle volanti della polizia nei pressi del teatro comunale Eden nella giornata di ieri. Gli agenti hanno notato due ragazzi stranieri che cercavano di recuperare qualcosa all’interno di un cespuglio. Vedendo avvicinarsi le "pantere" degli agenti i due malviventi hanno provato ad allontanarsi ma, grazie all’azione congiunta di diversi operatori, son stati subito bloccati e sottoposti ad un controllo di polizia.

All’interno dello zaino vi erano occultati un tirapugni, una boccetta e diversi blister di Rivotril, denaro contante, uno spray urticante e vario materiale da confezionamento. Alla luce del ritrovamento, gli agenti hanno deciso di procedere ad un controllo più accurato della zona dove i due stavano poco prima e, anche grazie all’aiuto di Hitch, l’unità cinofila della polizia locale di Treviso, sono stati ritrovati quasi 2 etti di marijuana.

Accompagnati in Questura per ulteriori verifiche, si è accertato che entrambi gli stranieri avessero a carico diversi precedenti specifici ed una condanna per resistenza a lesioni a pubblico ufficiale. S.L. e J.A., gambiani di 30 e 27 anni, sono stati arrestati per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio in concorso e per porto di oggetti atti ad offendere e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per il rito direttissimo odierno. Tutto il materiale ritrovato, tra cui tre telefoni cellulari e 200 euro, sono stati sottoposti a sequestro penale. S.L., irregolare sul territorio, è stato notificato da parte dell’Ufficio Immigrazione l’ordine del Questore di Treviso di lasciare il territorio nazionale entro sette giorni.

IMG-20191004-WA0001-3

Nella giornata di mercoledì, inoltre, è stato arrestato per il reato di evasione e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per il rito direttissimo anche I.B.C., 23enne di origini brasiliane. Il giovane, infatti, mentre era sottoposto al regime degli arresti domiciliari nella sua abitazione a Maserada, è stato sorpreso dalla volante mentre provava a rubare alcune bevande alcoliche dal supermercato Pam di Via Zorzetto. Immediatamente fermato dai poliziotti, è stato anche denunciato furto aggravato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento