menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il capo della squadra mobile di Treviso, Claudio Di Paola, e la droga sequestra

Il capo della squadra mobile di Treviso, Claudio Di Paola, e la droga sequestra

Anabolizzanti e droga dello stupro: arrestati agente di commercio e culturista

Operazione della squadra mobile di Treviso. Sequestrate sostanze stupefacenti, smart drugs, farmaci e undici litri di gbl per un valore di oltre 100mila euro

All'interno della sua Mercedes, durante un normale controllo, gli agenti della squadra mobile di Treviso hanno trovato undici litri e 250 millilitri di gbl, conosciuta anche come "droga dello stupro". Un sequestro da record quello messo a segno nei confronti di un insospettabile agente di commercio di 35 anni, N.B.. Il giovane, senza precedenti, è stato arrestato nella giornata di giovedì. Stessa sorte per l'uomo che convive con lui in un appartamento, nella prima periferia di Treviso: si tratta di un 40enne di origini vicentine, anche lui incensurato, M.C.. All'interno dell'abitazione gli investigatori, coordinati dal dirigente Claudio Di Paola, hanno rinvenuto vari anabolizzanti, metanfetamine, ecstasy, ketamina, eroina, morfina, testosterone e altre sostanze comunemente chiamate "smart drugs", droghe purtroppo sempre più diffuse tra i giovanissimi e ritenute, a torto, meno pericolose. La merce, la cui destinazione è ancora ignota, ha un valore di oltre 100mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad inquietare è senza dubbio il sequestro record di "gbl": si tratta di una sostanza, venduta ad un prezzo di 6 euro al millilitro, del tutto inodore, incolore e somministrata in discoteca per commettere abusi sessuali. In chi la assume provoca l'annullamento dei freni inibitori e la perdita della memoria. N.B., procacciatore d'affari nel settore della tipografia, e M.C., disoccupato con la passione per il fitness, saranno sottoposti ad ulteriori accertamenti da parte degli investigatori della squadra mobile, coordinati dal pubblico ministero, Paolo Fietta.

WhatsApp Image 2020-01-10 at 14.17.28-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento