Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Pubblica le foto della ex su Instagram, pestato a sangue dall'attuale fidanzato

Vittima dell'aggressione, avvenuta a fine febbraio, un 17enne trevigiano che ha riportato ferite per una prognosi di 30 giorni. Denunciato un coetaneo che ha scovato la vittima grazie alla geolocalizzazione del social network

TREVISO Lesioni aggravate e minacce: queste le pesanti accuse mosse dalla Procura per i minori di Venezia nei confronti di un ragazzo trevigiano di 17 anni. Il giovane, stando a quanto ricostruito dagli investigatori, ha brutalmente malmenato, con l'aiuto di alcuni amici, un coetaneo, provocandogli lesioni guaribili con trenta giorni di prognosi. L'aggressione, avvenuta in centro storico a fine febbraio, sarebbe da ricondurre a contrasti dovuti ad una ragazza contesa tra i due giovani. A riportare la notizia è il quotidiano La Tribuna di Treviso di oggi.

Tra i contendenti c'erano già state delle "ruggini": il 17enne, ora denunciato, sarebbe andato su tutte le furie per alcune foto della sua attuale ragazza pubblicate su Instagram dal "rivale" che aveva avuto in precedenza una relazione con la giovane. Da qui la "spedizione punitiva" con altri tre complici: la vittima sarebbe stata rintracciata grazie alla geolocalizzazione del social network. Calci, pugni e spintoni: il 17enne è caduto sotto i colpi del branco riportando ferite gravi soprattutto al volto. Lesioni che lo hanno costretto a restare ricoverato in ospedale per una settimana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pubblica le foto della ex su Instagram, pestato a sangue dall'attuale fidanzato

TrevisoToday è in caricamento