rotate-mobile
Cronaca Centro / Borgo Camillo Benso Conte di Cavour

Rapine in farmacia, la polizia smaschera i banditi: sono due trevigiani

Rinviati a giudizio Alex Viale, camionista di 35 anni e Michele Ortolan Frescura, 32 anni, di Silea. Assalti in Borgo Cavour e in viale IV novembre e tentativo sfumato alla "Tre" di via Bixio

TREVISO Il 25 febbraio rapinarono la farmacia "Santi Quaranta" di Borgo Cavour, riuscendo ad ottenere un bottino di 440 euro. Nello stesso giorno tentarono il colpo anche al negozio di telefonia "Tre" di via Nino Bixio ma furono costretti a fuggire da una commessa che si mise ad urlare per chiedere aiuto. Il 10 marzo altra rapina andata in fumo, questa volta alla farmacia di viale IV novembre: il titolare riuscì a resistere all'assalto dicendo di non avere denaro. I banditi scapparono quando si accorsero che con lui, in negozio, c'era anche un'altra dottoressa.

La squadra mobile di Treviso è riuscita, grazie all'analisi delle telecamere e alle testimonianze, ad identificare i responsabili di questi episodi. Si tratta di Alex Viale, camionista di 35 anni e Michele Ortolan Frescura, 32 anni, di Silea. Per entrambi il pubblico ministero ha richiesto ed ottenuto il rinvio a giudizio. Il 35enne aveva il compito, stando alla ricostruzione della polizia (nel video il capo della squadra mobile di Treviso, Claudio Di Paola), di fare "da palo" e accompagnava l'amico con un'auto, presa in prestito dalla madre. Ad agire, coltello alla mano, per mettere a segno le rapine era principalmente il 32enne. Entrambi devono rispondere di rapina aggravata in concorso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine in farmacia, la polizia smaschera i banditi: sono due trevigiani

TrevisoToday è in caricamento