menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasferta vietata per i tifosi della Fortitudo e divieto vendita di biglietti per gara-2

Duro provvedimento preso dal comitato di analisi delle manifestazioni sportive del Ministero degli Interni. Accertamenti in corso per gli autori dei danneggiamenti al Palaverde

TREVISO In merito alla partita gara 2 di semifinale tra De' Longhi Treviso Basket e Eternedile Fortitudo Bologna in programma domani alle 20.30 al Palaverde, la Prefettura di Treviso ha ordinato le seguenti prescrizioni:
-divieto di vendita biglietti a persone con residenza in Emilia Romagna
-divieto di trasferta a Treviso per i residenti in Emilia Romagna anche se già in possesso del biglietto d'ingresso, che saranno rimborsati dalla società Treviso Basket.

Pertanto verranno effettuati agli ingressi dal personale del Palaverde e dalle forze dell'ordine controlli dei documenti a tutti coloro in possesso di biglietto e verranno interdetti dall'ingresso i residenti in Emilia Romagna. Le porte del Palaverde verranno aperte alle 18.30 (inizio gara ore 20.30) e si chiede a tutti per accelerare le operazioni di essere già pronti ad esibire all'ingresso oltre al biglietto anche un documento di identità valido.

Rimborso per biglietti dei residenti in Emilia Romagna: da mercoledì mattina fino a venerdì deve essere inviata presso la sede legale di Universo Treviso Basket in Via San Parisio 16 a Treviso (cap 31100) una raccomandata contenente il biglietto di gara2 già acquistato, che dovrà essere integro in ogni sua parte, e allegati copia di documento di identità e i dati per effettuare il bonifico (IBAN) con cui verrà restituito il prezzo già pagato.

Accertamenti sono invece ancora in corso per gli autori dei danneggiamenti al Palaverde di domenica: le telecamere interne al palazzetto e i video acquisiti dalla Digos dovrebbero già domani definire il quadro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il video, fin da quando è stato pubblicato su Facebook, ha fatto rapidamente il giro dei social network: nel filmato si intravede lo scontro tra alcuni rappresentanti delle forze dell'ordine e dei tifosi della Fortitudo Bologna assiepati nel settore ospiti. In prima linea il Questore, Tommaso Cacciapaglia. Di fronte a lui un corpulento supporter bolognese che prima strattona un altro tifoso che voleva attraversare il blocco delle divise e poi discute, animatamente, gesticolando, con Cacciapaglia. Qualche istante dopo è una signora, forse la moglie dell'uomo, a “parlamentare” con il numero uno della polizia trevigiana. Dalla zona riservata alla tribuna stampa viene fatto passare un ragazzino ed è qui che l'uomo, nella foga di afferrare il giovane, colpisce inavvertitamente Tommaso Cacciapaglia con un ceffone. Il Questore, come nulla fosse, fa spallucce, si volta verso i carabinieri e non reagisce. Attorno a lui intanto è la bolgia. Il Questore ieri ha spiegato che la presunta sberla non era rivolta a lui ed è per questo motivo che il tifoso non sarà sanzionato in nessun modo. La discussione tra lui e il tifoso era nata per la richiesta da parte del bolognese di avvicinare il bimbo che poi gli sarà passato dallo stesso Cacciapaglia che lo ha preso in braccio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento